Home > News su Android, tutte le novità > I primi screenshot di Android 12 mostrano una rivoluzione per la privacy

I primi screenshot di Android 12 mostrano una rivoluzione per la privacy

Android 12

La pubblicazione della prima Developer Preview di Android 12 non dovrebbe essere molto lontana ma, nell’attesa, ci accontentiamo di mostrarvi i primi screenshot (la cui veridicità deve essere verificata) che mostrano una rivoluzione nella UI e soprattutto nella privacy.

Sebbene queste immagini possano essere influenzate da un tema, per il quale ci aspettiamo che Android 12 offra un supporto avanzato, raffigurano una combinazione di colori beige. Sembra essere finita la normale trasparenza di Android e, sebbene le notifiche ancora separino le conversazioni nel proprio gruppo di priorità più alta, sono state ottimizzate visivamente per mostrare angoli molto più arrotondati.

Il numero delle tessere per le impostazioni rapide è stato ridotto a quattro (si spera che tirandole verso il basso ne mostri più di quattro come accade già oggi) e le rispettive icone sono più grandi. In alto, si può anche vedere che l’orologio e la data hanno posizioni invertite. Ma soprattutto, si possono anche individuare i nuovi indicatori di privacy che dovrebbero debuttare con Android 12 – simili per colore e funzionalità a iOS, ma la versione di Google sembra che potrebbe essere un po’ più utile.

Android 12: nuovo focus sulla privacy

Android 12 privacy

A differenza degli indicatori di Apple, quelli di Google mostrano chiaramente se un’app sta accedendo in quel momento alla fotocamera o al microfono sia con un’icona che con un punto colorato.

Sulla base degli screenshot sopra, Google migliora ulteriormente l’implementazione di Apple consentendo anche di vedere rapidamente e facilmente un elenco delle app che accedono ad hardware sensibile. Non siamo sicuri se questo avviene tramite un tocco diretto o qualche impostazione particolare.

Google ha lavorato su questa funzione da Android Q e persino una GSI di Android 10 trapelata nel 2019 lo aveva, anche se non è apparso nella versione finale.

Apparentemente sono previste anche modifiche al menu delle impostazioni di privacy. Anche se l’immagine potrebbe essere solo una linea guida, rappresenta un menu ridotto che nasconde maggiori dettagli in una sezione “Avanzate”, con nuove opzioni per disabilitare completamente il microfono, la fotocamera e l’accesso alla posizione.

Come detto inizialmente, aspettiamo la pubblicazione della prima Developer Preview di Android 12 per verificare la veridicità di questi screenshot. Inoltre, di Android 12 si parla già da diverso tempo per l’introduzione di tante nuove funzioni come le App Pairs, il supporto avanzato alla vibrazione dei controller, una nuova modalità ibernazione per le app e l’inserimento della Runtime ART all’interno del Project Mainline.

VIA  FONTE

SCELTI DA NOI PER TE