Home > News su Android, tutte le novità > Harmony OS 2.0 beta di Huawei è ancora basato su Android

Harmony OS 2.0 beta di Huawei è ancora basato su Android

HarmonyOS 2.0

Harmony OS è il nuovo progetto che Huawei sta portando avanti per assicurarsi un futuro negli smartphone in cui la presenza dei GMS (Google Mobile Services) non sia essenziale. Nell’idea di Huawei questo non è possibile basandosi ancora su Android, motivo per cui ha cambiato del tutto paradigma e framework per il suo Harmony OS. O almeno, lo ha fatto solo in teoria, visto che la nuova release Harmony OS 2.0 beta si basa ancora su Android.

Senza scendere toppo nei dettagli tecnici, uno sviluppatore ha creato una semplice app “Hello World” destinata a una versione precedente di Android, in particolare 4.4.4 Kitkat, e ha scoperto che l’app genera un messaggio di errore molto simile sui dispositivi virtuali Android e Harmony OS.

A sinistra: un dispositivo virtuale Android in Android Studio che esegue un’app “Hello World”. A destra: un dispositivo virtuale del sistema operativo Harmony in DevEco Studio che esegue la stessa app.

Lo screenshot a sinistra mostra l’app installata su un dispositivo virtuale basato su una versione più recente di Android, essenzialmente restituendo l’errore che l’app è stata creata per una versione precedente di Android e potrebbe non funzionare correttamente sulla nuova versione. Lo screenshot a destra mostra l’app installata su un dispositivo virtuale basato su Harmony OS 2.0 beta, e il messaggio di errore è praticamente lo stesso, con la differenza che è solo un semplice scambio della parola “Android” per “Harmony OS” .

Il membro senior di XDA hikari_calyx, noto per il suo lavoro sullo sblocco dei bootloader dei telefoni Nokia, ha compilato e installato la famosa app Superuser su un dispositivo virtuale in cui era stato installato Harmony OS 2.0 beta. Ecco cosa è successo:

Come potete vedere, è stato ottenuto lo stesso identico risultato di prima. Inoltre, è possibile utilizzare ADB (Android Debug Bridge) per passare le istruzioni al dispositivo virtuale Harmony OS. In tal modo, uno sviluppatore è riuscito a estrarre la maggior parte della partizione di sistema dal dispositivo virtuale, rivelando che la build si basa interamente sul framework Android.

Insomma, per il momento Huawei non è riuscita a creare un sistema operativo proprietario che potesse degnamente sostituire Android (che è un progetto open source). Staremo a vedere se vi sarà un cambiamento nelle future versioni di Harmony OS.

Via

SCELTI DA NOI PER TE