Home > News su Android, tutte le novità > Samsung Exynos 2100: più potenza ma meno efficienza rispetto allo Snapdragon 875?

Samsung Exynos 2100: più potenza ma meno efficienza rispetto allo Snapdragon 875?

Samsung Galaxy S21
Samsung Galaxy S21

Nel corso degli anni gli utenti europei sono rimasti sempre un po’ delusi nel vedere Samsung equipaggiare i modelli di smartphone Galaxy S e Galaxy Note destinati al loro mercato con i SoC Exynoss progettati in casa mentre le versioni USA e Cina utilizzano i SoC Snapdragon di Qualcomm. Ebbene, forse per la prima volta in assoluto, con i Galaxy S21 saranno felici di avere il SoC Samsung Exynos 2100 invece dello Snapdragon 875.

Il Samsung Galaxy S21 alimentato dallo Snapdragon-875 è apparso di recente su Geekbench. Il modello alimentato da Exynos 2100 era apparso sullo stesso sito circa due mesi fa e, se si confrontano i due risultati, il chip in arrivo da Samsung è il migliore.

Il leaker Ice Universe spiega perché questo confronto ha sì importanza ma in maniera relativa. Secondo quanto riferito, sia Snapdragon 875 che Exynos 2100 saranno prodotti utilizzando il processo a 5 nm. Entrambi i chip dovrebbero anche avere la stessa architettura e probabilmente presenteranno un core Arm Cortex-X1, tre core Cortex-A78 e quattro core Cortex-A55. Tuttavia, i chip avranno un clock diverso.

Secondo il leaker, il core Cortex-X1 di Exynos 2100 avrà una frequenza massima di 2,91 Ghz, i suoi tre core Cortex-A78 funzioneranno a 2,81 Ghz e i quattro core Cortex-A55 avranno un clock a 2,21 Ghz.

Al contrario, la CPU Cortex-X1 di Snapdragon 875 sarà in grado di raggiungere 2,84 GHz, i suoi core Cortex-A78 funzioneranno a 2,42 GHz e i suoi core Cortex-A55 offriranno velocità di clock fino a 1,8 GHz.

Insomma sembra proprio che, pur avendo la medesima architettura e il medesimo nodo di produzione a 5nm, Qualcomm sta dando la priorità all’efficienza rispetto alle prestazioni mentre Samsung la sta pensando all’opposto.

VIA