Home > News su Android, tutte le novità > Come resuscitare gli smartwatch Pebble con questa specifica app Android

Come resuscitare gli smartwatch Pebble con questa specifica app Android

Pebble

Nata come una delle più promettenti start-up del settore wearable, Pebble ha avuto una rapida crescita ma un’altrettanta rapida decaduta. Il 7 dicembre 2016, Pebble è stata considerata insolvente e ha venduto la sua proprietà intellettuale e le sue risorse a Fitbit. Quest’ultima ha preso il controllo degli ingegneri del software, dei tester, del sistema operativo, delle app per l’orologio, dei servizi cloud e dei suoi brevetti ma ha rapidamente abbandonato il supporto per gli smartwatch già in commercio (ora la stessa cosa è accaduta a Fitbit, con Google che ha finalizzato l’acquisizione).

Una community di proprietari di Pebble non si è però arresa ed è stata in grado di supportare gli smartwatch Pebble tramite un progetto chiamato “Rebble” che consente di caricare sugli smartwatch del software aggiornato.

A questo proposito, Alice Gray e Lavender Glaab, sviluppatori del progetto Rebble, hanno creato un’app Android denominata Sideload Helper di Rebble. L’app aprirà i file Pebble sui dispositivi Android più recenti e li trasferirà all’app Pebble dove possono essere installati.

L’app aiuta ad aprire file .pbw (watchface / watchapp), .pbl (lingua) e .pbz (firmware). Se l’utente ha configurato Rebble Web Services, tradurrà anche i collegamenti dell’appstore Rebble, inclusi i collegamenti legacy.

Sideload Helper di Rebble può essere installata dal Google Play Store. Quindi, se avete messo via quel vecchio Pebble, tiratelo fuori dal cassetto, pulitelo, caricate Sideload Helper sul nuovo smartphone Android e preparatevi a dare nuova vita a uno dei wearable più iconici degli ultimi tempi.

Se siete interessati al download dell’app, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere direttamente dal Google Play Store:

VIA