Home > News su Android, tutte le novità > Google TV a breve avrà un migliore Parental Control

Google TV a breve avrà un migliore Parental Control

L’anno scorso Google ha lanciato sul mercato la Chromecast con Google TV dotata di una build modificata di Android TV. Il software modificato è ancora compatibile con tutte le app Android TV, ma ha modificato drasticamente la homescreen e il modo in cui gestisce più utenti. Dopo che molte persone sono state infastidite dalla sua assenza, il Parental Control sta arrivando sulla piattaforma Google TV.

Android su smartphone e tablet ha offerto un valido supporto multiutente sin dai tempi di Jelly Bean, ma pochissime di queste funzionalità sono state trasferite al sistema operativo TV. Android TV ha solo un profilo limitato opzionale, in cui alcune app possono essere nascoste utilizzando un codice PIN a 4 cifre. Il Play Store, la maggior parte delle impostazioni di sistema e persino alcune cartelle di archiviazione sono completamente bloccate in questa modalità.

L’implementazione di Google TV è leggermente diversa, con un supporto multiutente limitato basato sugli account Google, ma gli utenti secondari non possono ancora impostare la propria schermata iniziale, avere dati dell’app separati o configurare diversi account di streaming.

Lo scarso supporto multiutente è sicuramente un problema su qualcosa che di solito è condiviso tra tutte le persone in una casa (soprattutto con le nuove TV Sony e TCL che usano Google TV) ma per fortuna Google sta lavorando a una soluzione (parziale).

Un rappresentante dell’azienda ha dichiarato in un thread di supporto che Google TV avrà presto i “Kids Profiles”, il che suona come i profili limitati originali di Android TV:

Volevo solo pubblicare un aggiornamento che i “Kids Profiles” dovrebbero essere lanciati nel prossimo mese (o giù di lì). I profili con limitazioni sono infatti obsoleti in e sostituiti dalla nuova funzione dedicata ai bambini che consente di configurare uno spazio sicuro per i bambini su Google TV. Durante la creazione puoi scegliere quali app mettere a disposizione dei bambini. Youtube Kids è disponibile per impostazione predefinita e altre app installate richiedono l’attivazione del genitore prima di essere rese disponibili al bambino. L’uscita dal profilo bambini può essere limitata da un PIN per impedire ai bambini di tornare accidentalmente all’account genitore.

Questo non è ancora un vero supporto multiutente, ma dovrebbe almeno rispondere alle lamentele dei genitori per il fatto che i bambini possano accedere a qualsiasi contenuto su Google TV. C’è anche da dire che la maggior parte dei servizi in streaming ormai offre il multi utente con pieno supporto ai profili dei bambini. Ad ogni modo, speriamo in una rapida implementazione.

VIA  FONTE