Home > Guide e tutorial per Android > 10 trucchi per usare al meglio Apple Music su Android

10 trucchi per usare al meglio Apple Music su Android

Apple Music Beta

Apple Music rappresenta senza dubbio la principale scelta per coloro che hanno un iPhone o un iPad e desiderano accedere a milioni di brani in streaming (anche perché l’app è preinstallata). Tuttavia, Apple ha deciso sin da subito di offrire a quante più persone possibile l’accesso ad Apple Music, motivo per cui ha rilasciato anche l’app ufficiale per Android.

Seppur con una UI leggermente diversa e delle funzioni mancanti, il servizio musicale creato da Apple e nato dalle ceneri di Beats, anche su Android rappresenta una valida offerta. In questa mini guida vi mostreremo 10 trucchi per usare al meglio il servizio di streaming musicale Apple Music sul vostro smartphone o tablet Android. 

1 – Trasferire le playlist da un altro servizio di streaming verso Apple Music

Con i vari Spotify, Amazon Music, Tidal e YouTube Music (che da settembre prenderà il posto di Play Music in maniera definitiva), è probabile che siate stati iscritti a uno di tali servizi prima di approdare in Apple Music. Nel caso aveste creato delle playlist personalizzate con le vostre tracce, è possibile trasferirle in toto sfruttando dei servizi di terze parti come Free Your Music e Soundiiz.

2 – Scaricare la musica per un ascolto offline

Come quasi tutte le altre app di streaming musicale, Apple Music per Android consente di sincronizzare le playlist in locale, così da poter ascoltare la musica anche quando non si è connessi alla rete internet. Per procedere al download, basta cercare la piccola icona di download nella parte superiore di playlist e album. Per verificare l’avanzamento della sincronizzazione, basta cliccare sull’icona circolare che appare sopra.

3 – Risparmiare dati con Apple Music

Se non si fosse sincronizzata alcuna playlist per l’ascolto offline, è possibile comunque assicurarsi che Apple Music per Android utilizzi il minor numero di dati possibile sulle reti cellulari. Basta toccare l’icona a tre punti nell’angolo in alto a destra, quindi scegliere Impostazioni e attivare “Risparmio dati mobile” per ridurre la qualità dello streaming audio e la qualità delle immagini di copertina. 

4 – Condividere canzoni, album e playlist di Apple Music

Il servizio permette di condividere tracce musicali, album, artisti o playlist con altre persone: funziona tuttavia solo con i brani che sono stati aggiunti da Apple Music, non con i brani che sono stati importati e sincronizzati dal desktop. Per avviare la condivisione, basta premere a lungo su un brano, quindi scegliere Condividi  per visualizzare un URL e la familiare interfaccia di condivisione di Android.

5 – Essere social con Apple Music

Come Spotify, Apple Music può connettere gli amici, se lo si desidera: con qualsiasi contatto connesso è possibile vedere cosa ascoltano gli altri e ottenere più ispirazione per il proprio ascolto. Su Android è possibile attivare questa funzione tramite l’opzione “Guarda cosa ascoltano gli amici” dalla sezione Account del menu principale dell’app.

6 – Passare al “lato oscuro”

Essendo compatibile con le API del Tema Scuro introdotte con Android 10, il servizio supporta sia il tema chiaro con lo sfondo bianco sia un tema scuro con sfondo nero e testo in rosso. Per scegliere il tema, aprire il menu dell’app tramite i tre punti nell’angolo in alto a destra, quindi toccare Impostazioni e Tema per impostare le preferenze. 

7 – Ascoltare Apple Music sugli smart speaker Google/Nest via Chromecast

Nonostante non sia possibile usare il protocollo Chromecast da Windows, Mac o iOS, tramite l’app Android si può: l’icona si trova nella parte superiore della maggior parte delle schermate e nella parte inferiore della schermata in riproduzione. 

8 – Usare Apple Music su Amazon Echo e Alexa

Sulla falsa riga di Chromecast, il servizio può essere abbinato anche agli smart speaker di Amazon con tanto di pieno supporto ad Alexa. In questo caso bisogna usare l’app Alexa sullo smartphone Android, cercare e tappare sulla still di Apple Music e collegare il proprio account Apple con quello Amazon.

9 – Visualizzare i testi su Apple Music

Apple è una delle poche aziende che hanno inserito una completa lista di testi delle canzoni nel proprio servizio di streaming. Ciò permette di ascoltare e/o cantare al di sopra dei cantanti preferiti grazie al testo completo. Per accedervi, basta cliccare sull’icona centrale presente nella parte inferiore della schermata di riproduzione.

10 – Sfruttare i 4 mesi gratis offerti con Mediaworld

Questo trucco non si applica solo alla versione Android ma permette comunque, per tutti i nuovi iscritti, di avere un mese extra gratuito del servizio (Apple di base ne offre 3). Per procedere con la promozione, basta cliccare su questo link e seguire le istruzioni.