Home > News su Android, tutte le novità > Google Chrome: in arrivo un generatore di QR Code e un nuovo menu di condivisione

Google Chrome: in arrivo un generatore di QR Code e un nuovo menu di condivisione

Google Chrome per Android

Gli sviluppatori di Google sono al lavoro per integrare un nuovo menu di condivisione a bordo di Google Chrome, così come anche un generatore di QR Code. Il nuovo menu di condivisione è ancora in fase di sviluppo. Non sembra essere visibile per impostazione predefinita a nessun utente e molte delle sue feature non sono ancora completamente funzionanti.

Per abilitarlo, è necessario avere installato Google Chrome Canary e andare su chrome://flags/#chrome-sharing-hub. Un altro flag correlato da abilitare è chrome://flags/#chrome-share-screenshot. A questo punto bisogna solo riavviare il browser e si dovrebbe avere a disposizione il nuovo menu di condivisione.

Google Chrome nuovo menu condivisione

Analogamente ai menu di condivisione speciali di Foto, Notizie e Mappe, quello di Google Chrome è diviso in due sezioni: la prima ha azioni specifiche per Chrome, quella inferiore consente di condividere con altre app. Scorrere su quest’ultimo rivela l’opzione “Altro” che apre il menu di condivisione predefinito di Android.

La riga in alto è la parte più interessante. Ospita l’opzione di copia dei collegamenti, la funzione di invio al dispositivo aggiunta di recente, nonché il generatore di codice QR e l’editor di screenshot in arrivo. Attualmente, solo i primi due sono “funzionanti”.

Il generatore di codici QR apre una nuova pagina per la condivisione e la scansione dei codici, ma non funziona ancora nulla. L’editor dovrebbe permettere di editare in maniera basilare lo screenshot di pagine web ma non possiamo dirlo per certo visto che anche questa parte non funziona ancora.

Insomma, si tratta ancora di un grande work in progress (come del resto tutte le funzioni che arrivano sul canale Canary), motivo per cui non vi consigliamo di provarlo da subito come vostro browser predefinito. Potete comunque scaricare Chrome Canary separatamente alla versione stabile e provare da voi.

VIA