Home > Giochi Android > Xbox Console Streaming disponibile su Android

Xbox Console Streaming disponibile su Android

Xbox-Console-Streaming

Microsoft sta investendo molto sulla propria infrastruttura di game streaming, preparandosi al lancio del Project xCloud nei prossimi mesi (probabilmente in contemporanea con il lancio di Xbox Series X). Parte del servizio sarà rappresentata da Xbox Console Streaming, funzione appena arrivata su Android in fase di test.

Se col Project xCloud si sfruttano i server di Microsoft per il rendering dei giochi e la rete internet per l’invio (stessa architettura di Google Stadia), con Xbox Console Streaming si sfrutta la propria console Xbox One per il rendering e la propria rete WLAN (se si è dentro casa) o internet per l’invio verso gli smartphone. Si tratta essenzialmente della funzione concorrente al Remote Play di PS4.

Per partecipare al test, dovete essere iscritti al programma Insider Xbox e registrare la console Xbox One in uno degli anelli di anteprima dell’aggiornamento. Dovrete anche installare l’app Xbox Game Streaming dal Google Play Store. L’app vi guiderà attraverso il processo di configurazione sulla console ed eseguirà anche una serie di test per garantire che la connessione di rete, la console e il controller soddisfino i requisiti minimi di velocità e prestazioni per un’esperienza fluida.

Ecco cosa vi serve per far funzionare Xbox Console Streaming in questa fase di test:

  • uno smartphone o tablet con Android 6.0 o versioni successive, con Bluetooth 4.0
  • un controller wireless Xbox One abilitato Bluetooth
  • un account Microsoft con profilo Xbox e larghezza di banda di almeno 4,75 Mbps (consigliati 9 Mbps) e latenza di rete di 125 ms minimi (consigliati 60 ms o meno)
  • Impostazioni console: L’impostazione dell’alimentazione deve essere Instant-on

Una volta configurato, dovreste essere in grado di trasmettere in streaming uno qualsiasi dei giochi Xbox One installati, compresi i titoli Xbox Play Game Pass, sul vostro smartphone Android.

L’obiettivo di Microsoft è chiaramente quello di raccogliere i feedback da una base di utenti quanto più ampia possibile per cercare di migliorare ulteriormente il servizio prima della sua uscita pubblica.

VIA  FONTE