Home > News su Android, tutte le novità > Google sospende il rilascio di Chrome 79: ecco perché

Google sospende il rilascio di Chrome 79: ecco perché

Google Chrome per Android

Chrome 79 ha iniziato a essere rilasciato da Google su piattaforme desktop e mobili pochi giorni fa. Sfortunatamente, è apparso un bug che va a cancellare i dati in alcune app che utilizzano il WebView integrato di Android. Ciò ha costretto Google a sospendere il rilascio in attesa di un aggiornamento.

Si tratta di un bug piuttosto curioso se ci pensate: Chrome 79 che è colpevole di cancellare i dati di applicazioni di terze parti. La motivazione è da andare a ricercare nel WebView.

Nelle versioni più recenti di Android, Chrome funge da WebView del sistema, il componente che esegue il rendering delle pagine Web all’interno delle app. Quando si accede a una pagina web all’interno di un’app o si usa un browser come DuckDuckGo che non dispone  del proprio motore di rendering interno, Chrome è responsabile del caricamento di tali contenuti. Alcune app Android funzionano interamente all’interno di WebView, come le applicazioni create con Apache Cordova (PhoneGap) o la web app di Twitter Lite.

Una delle modifiche in Chrome 79 è che la posizione in cui sono archiviati i dati web è stata aggiornata. Tuttavia, come ha sottolineato un commento su una pagina di bug di Chromium, i dati provenienti da localStorage e WebSQL – due tipi di archiviazione comunemente utilizzati da web app – non sono stati migrati correttamente.

Ad ogni modo, coloro che hanno scaricato Chrome 79 (Google indica che oltre il 50% degli smartphone Android è già su tale versione) dovrebbero procedere all’installazione di Chrome 78. Per semplificarvi la cosa, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download del file APK da installare manualmente. In questo caso, vi ricordiamo di abilitare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute, ovvero tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store.

VIA