Home > News su Android, tutte le novità > Google Home e Home Mini si arricchiscono dello “Stereo Pairing”

Google Home e Home Mini si arricchiscono dello “Stereo Pairing”

Google Home Stereo Pairing

Google continua a supportare in maniera molto efficace i propri smart speaker Google Home, dimostrando che l’hardware non è molto importante quanto il software.

È ormai da un pezzo che è possibile associare più smart speaker per fargli riprodurre, in contemporanea, la stessa traccia audio (una sorta di filo diffusione completamente wireless). Con l’ultimo aggiornamento si è andati oltre, consentendo ai Google Home e Home Mini di poter essere associati in coppia separando il canale destro dal sinistro.

Per impostare lo “Stereo Pairing” nei Google Home, basta andare nell’app Google Home, toccare uno degli smart speaker che si desidera accoppiare e, dalle impostazioni che si aprono in alto a destra, selezionare la relativa opzione.

Da lì, si avvia il processo e viene chiesto di scegliere quali unità si desidera accoppiare, assegnando allo stesso tempo un canale sinistro e il canale destro. L’ultima operazione è assegnare un nome è si è pronti.

Al termine, la coppia di Google Home viene visualizzata come un unico speaker in tutte le app compatibili con il protocollo Chromecast. Anche la separazione del suono stereo viene eseguita correttamente.

Musica, controlli, volume, tutto funziona su entrambi gli altoparlanti in tandem. Anche se si alza manualmente il volume su uno, l’altro segue l’esempio.

Le loro impostazioni sono collegate anche nell’app Home, quindi qualsiasi parametro si cambia in uno lo si cambia automaticamente anche nell’altro. È comunque possibile riavviarli separatamente e modificare il bilanciamento del suono tra il canale sinistro e destro.

Un’ultima cosa di cui si deve essere consapevoli è che per evitare problemi con Google Assistant con entrambi gli altoparlanti nella stessa stanza, i comandi vocali vengono disabilitati sul canale destro e solo quello sinistro si illumina e ascolta.

VIA