Home > News su Android, tutte le novità > Google Nest Mini ufficiale: cosa cambia rispetto a Google Home Mini?

Google Nest Mini ufficiale: cosa cambia rispetto a Google Home Mini?

Google Nest Mini

Insieme alla presentazione dei nuovi Pixel 4, all’evento “Made by Google” di New York Google ha lanciato anche il nuovo Google Nest Mini, ovvero la nuova generazione di smart speaker di fascia bassa che va a sostituire il Google Home Mini. Ma quali sono le differenze fra i due?

Google Nest Mini vs Google Home Mini

Seppur la finitura in tessuto sembri la stessa, Google ha dichiarato che adesso viene usata plastica 100% riciclata per la sua produzione. Inoltre, è stata aggiunta anche la colorazione Sky.

La seconda novità riguarda il fondo, dove adesso trova spazio un foro per permettere di appendere al muro il nuovo smart speaker usando uno stand apposito.

La terza novità riguarda la qualità audio: Google ha utilizzato uno speaker fisicamente più grande in grado di offrire bassi più presenti e volume più elevato. Sempre legato all’audio, è presente un software di audio tuning sviluppato internamente per adattare al meglio l’audio in base al volume scelto.

La quarta novità riguarda i LED superiori: Google ha mantenuto i 4 LED ma ne ha aggiunti altri due sui lati per indicare all’utente dove toccare per regolare il volume. Purtroppo Google non ha scelto la strada di Amazon e non ha implementato alcun LED per indicare l’orario.

Infine, Google Nest Mini adesso ha un sensore capacitivo sulla parte superiore che permette di interagire con l’Assistente, mettere in pausa o riprendere la riproduzione musicale senza bisogno di chiederlo a voce (anche Home Mini ne è dotato ma è stato disabilitato per questioni di sicurezza).

Prezzi e disponibilità di Google Nest Mini

Nel caso foste interessati all’acquisto, il nuovo Google Nest Mini è in pre-ordine in 23 Paesi (Italia compresa), con disponibilità dal 22 ottobre sul Google Store e presso i punti vendita Unieuro e Mediaworld al prezzo di 59 euro.