Home > News su Android, tutte le novità > L’audio dei video di Facebook inizierà in automatico

L’audio dei video di Facebook inizierà in automatico

Attraverso un annuncio sul proprio blog, Facebook ha comunicato una serie di cambiamenti alla propria piattaforma video. Fra i più interessanti (e contestati) troviamo una modifica riguardante l’audio nei video. Sembra infatti che nel prossimo futuro l’audio partirà in automatico insieme al video, a differenza di quanto avviene adesso che il video riprodotto in automatico è muto.

Dopo aver testato il suono nel News Feed ed aver ricevuto un feedback positivo, stiamo lentamente portandolo a più persone. Con questo aggiornamento, il suono svanisce e riappare man mano che si scorrono i video nel News Feed.

Un’altra novità riguarda i video da riprodurre in modalità portrait (in verticale). In questo caso i miglioramenti non portano assolutamente critiche:

Abbiamo anche apportato modifiche per rendere i video verticali di aspetto migliore su dispositivi mobili. L’anno scorso abbiamo iniziato a testare una grande anteprima di video verticali nei News Feed dei cellulari. Le persone hanno risposto positivamente, in modo che il formato più grande è ora disponibile per tutti sia su iOS che su Android.

New Ways to Watch Facebook Video

Posted by Facebook on Montag, 13. Februar 2017

Facebook arriverà anche sulle TV

Infine, per monetizzare quanto più possibile la propria piattaforma video e dare l’opportunità agli utenti di guardare i video anche comodamente seduti sul divano, Facebook ha annunciato il lancio di un’applicazione TV dedicata esclusivamente ai video della propria piattaforma:

Oggi stiamo annunciando una nuova applicazione videoFacebook per la TV, che sarà presto disponibile per Apple TV, Amazon Fire TV e Samsung Smart TV, con più piattaforme che verranno in seguito.

Insomma, Facebook è nata come un social network in cui gli utenti potevano condividere il proprio diario e si sta lentamente trasformando in una piattaforma a tutto tondo che integra anche minigiochi e video.



VIA  FONTE