Home > News su Android, tutte le novità > Google: sempre più querele da affrontare

Google: sempre più querele da affrontare

Google

Venerdì scorso Google ha chiesto ad un giudice di respingere una querela fatta da due utenti Android, i quali sostenevano che Big G fosse ingiusta nel modo in cui rilascia il proprio sistema operativo per LG.

Google

Il processo è in corso e Google si è difesa dicendo che qualsiasi produttore di smartphone è libero di poter installare il sistema operativo Android sui propri dispositivi, senza dover installare per forza le applicazioni Google. Del resto Android è un sistema operativo open source.

Precedentemente Google ha affrontato la questione di antitrust in Europa e si sta lavorando su un accordo di regolamentazione con le autorità. Invece, negli Stati Uniti, Google ha dovuto ascoltare le lamentele di aziende come Microsoft, la quale sostiene che l’azienda di Mountain View classifichi migliori i propri servizi di ricerca rispetto a qualsiasi altro concorrente.

Google e le denunce da affrontare

Nella denuncia, Google viene accusata di costringere i produttori ad utilizzare il proprio motore di ricerca sui telefoni mossi da Android. Inoltre i querelanti sostengono che Big G sfrutta il fatto che gli utenti non andranno mai a cambiare le impostazioni di default. Google si difende comunicando che tutti i produttori possono essere liberi di installare applicazioni concorrenti e che gli utenti che decidono di acquistare un dispositivo Android, sono liberi di personalizzarlo come meglio credono. Inoltre sono state trattate ulteriori argomentazioni, come il fatto che Google faccia pagare più del previsto i dispositivi.

Comunque sia Google ha deciso di richiedere il rigetto delle richieste avversarie e sarà ascoltata nel mese di Ottobre. Insomma, l’azienda di Mountain View non passerà un periodo semplice, viste anche le denuce che dovrà affrontare contro Apple.

Via