Home > Recensioni Android > Recensione Mijue M680, lo smartphone cinese con a bordo Android 4.4.2

Recensione Mijue M680, lo smartphone cinese con a bordo Android 4.4.2

Durante questi ultimi mesi, su AndroidBlog sono passati non pochi smartphone cinesi e tutti quanti puntualmente si sono presentati con una scheda tecnica davvero simile (se non uguale) con le uniche differenze nel design e a volte nelle personalizzazioni del sistema operativo. Oggi vogliamo parlarvi del Mijue M680, un dispositivo che per scheda tenica somiglia a molti suoi concorrenti, ma che per prezzo e software differisce decisamente.

IMG_20140618_140456_mijue m680

 

Prezzo concorrenziale ed ultima distribuzione software di Android, fanno di questo Mijue un device assolutamente interessante per chi non è intenzionato a spendere grandi cifre ma ha comunque necessità di uno smartphone accettabile durante l’utilizzo quotidiano. Andiamo a vedere insieme di cosa si tratta.

Video Recensione

Unboxing

IMAG0011_mijue m680

 

Cosa contiene la confezione? Beh, tutto ciò che è necessario: abbiamo, infatti, lo smartphone in primo piano ben imballato in una busta salva urti, con anche il caricatore USB e il solito cavo negli scomparti inferiori della confezione.

E’ presente, inoltre, un paio di cuffie auricolari non in ear dalla qualità mediocre, e una cover protettiva per il device stesso. Qui di seguito il nostro video unboxing con qualche anticipazione sulla scheda tecnica che vedremo adesso nel dettaglio.

Hardware e Design

Il design del Mijue M680 è davvero semplice e senza nulla di troppo complesso: si presenta, infatti, con un materiale completamente plastico ed una back cover, anch’essa in plastica, priva di qualsiasi riferimento all’azienda produttrice del device: un modello anonimo, praticamente. Un solo pulsante sul fronte del terminale, con il quale si dovranno svolgere le regolari funzioni di tasto home e back.

Per quanto riguarda il lato relativo all’hardware, come dicevamo in apertura, il Mijue M680 è quasi identico a tutti i suoi fratelli compaesani cinesi, con la differenza nella versione software che per la prima volta arriva alla 4.4.2 anche su Mediatek. Analizziamo, di seguito, la scheda tecnica completa del dispositivo.

Display 5.0″ pollici con risoluzione 960×540 pixel IPS
SOC Mediatek MT6582 Quad-Core 1.3GHz
RAM 1GB
Storage 4GB espandibili con MicroSD
Fotocamera 13 megapixel con flash, 5 megapixel frontale
Batteria 2600 mAh
Connettività Dual Sim, 3G, Wi-Fi, OTG, Miracast
Sistema Operativo Android 4.4.2 KitKat
Dimensioni e Peso 144 x 73 x 8 mm per 140 grammi

Lo smartphone, come dicevamo, è venduto ad un prezzo davvero concorrenziale: TinyDeal, infatti, lo vende ad 80€ che, insieme ai circa 20€ di spese doganali che abbiamo pagato anche noi, raggiungono circa 100€ per un device che li vale davvero tutti. Analizziamolo ancor più nel dettaglio.

Display

IMG_20140618_140518_mijue M680

Ok, non siamo di fronte ad un device con un display HD, FullHD e nemmeno 2K: la risoluzione del Mijue M680 è relativamente bassa, solo 960×540 pixel, ma vi assicuriamo che ad occhio nudo è davvero difficile riuscire a vedere la griglia dei pixel a bordo dello smartphone.

Detto ciò, non siamo rimasti delusi dal Mijue M680 e dal suo display che si colloca nella norma: un pannello da 5″ pollici di tipo IPS con risoluzione relativamente bassa, ci ha dato comunque un buon risultato e i colori risultano anche ben bilanciati. Inoltre il comportamento è buono anche sotto la luce del sole, dove il sensore per la luminosità automatica svolge più che bene il suo compito.

Multimedia

Partendo dall’analisi delle prestazioni di questo altoparlante, iniziamo col dire che è collocato nella parte inferiore del device, una posizione che come risaputo non è tra le più comode. Su questo Mijue M680, infatti, abbiamo un’altoparlante nella media, anche se la posizione non promette molto: il suono è nitido e pulito, il volume è una via di mezzo tra il basso e il medio ma anche se tenuto in tasca si riesce comunque a sentire lo squillo dello smartphone.

La riproduzione video FullHD avviene senza particolari problemi: se abbiamo aperto in background diverse applicazioni (e anche pesanti) incontreremo qualche piccolo rallentamento durante la riproduzione, ma nel complesso nulla che non sia accettabile.

Settore gaming, come sempre, testato con il nostro fido Asphalt 8, uno dei pochi giochi sul Play Store a mettere sotto stress il dispositivo: il riscontro finale è più che positivo, considerando il tipo di processore adottato e la memoria ram effettivamente disponibile durante l’uso. Promosso con la sufficienza, dunque, nell’ambito multimediale.

Fotocamera

Come vedete la fotocamera da 13 megapixel del dispositivo cinese non è tra le migliori: ovviamente si tratta di una fotocamera con 8 megapixel interpolati e quindi effettivamente non da 13. Ad ogni modo rende bene in poche condizioni: la messa a fuoco non è tra le più veloci, ma per degli scatti al volo e senza troppe pretese (considerando anche il prezzo) è un buon prodotto!

Qui di seguito, invece, trovate un sample video registrato in FullHD con questo Mijue M680: la qualità in linea di massima segue quella delle foto scattate ed il volume registrato è davvero molto basso. Ecco il sample.

Software

Da poche settimane Mediatek ha annunciato finalmente il rilascio di Android 4.4.2 KitKat sui suoi processori e ad oggi questo Mijue M680 è il primo device che proviamo con l’ultima distribuzione di Android. La leggerezza di KitKat si sente molto durante l’utilizzo del device che, quindi, risulta molto veloce nell’eseguire le operazioni quotidiane e privo di alcun impuntamento nelle classiche funzioni che esso offre.

L’ottimizzazione software, inoltre, è buona e il produttore cinese non ha implementato alcuna personalizzazione, ragion per cui con UI stock e Google Experience Launcher si ha un’esperienza d’uso davvero buona.

Autonomia

Anche in questo caso con i 2600 mAh di batteria a disposizione e l’ottimizzazione software di KitKat non si hanno particolari problemi nell’utilizzo di questo device durante la giornata: l’autonomia è piuttosto buona, se consideriamo di avere attivi 3 account mail in push, Facebook, Whatsapp ed sms vari si arriva fino a cena senza alcun problema, con vari switch tra rete Wi-Fi e 3G.

Conclusioni

80€ circa, escluse spese varie, per un dispositivo davvero che non ha nulla da invidiare ad altre “cinesate” in commercio: questo Mijue M680, venduto da TinyDeal al prezzo più concorrenziale del web, è davvero un ottimo compromesso per tutti coloro che non vogliono privarsi dell’esperienza Android a bordo di un dispositivo low-cost, magari da affiancare ad uno più performante o anche solo da utilizzare come dispositivo principale se non abbiamo grandi pretese. A noi è piaciuto, voi cosa ne pensate?

Pro

  • Sistema operativo
  • Autonomia

Contro

  • Fotocamera
  • Mancanza tasti Back e opzioni

Durante questi ultimi mesi, su AndroidBlog sono passati non pochi smartphone cinesi e tutti quanti puntualmente si sono presentati con una scheda tecnica davvero simile (se non uguale) con le uniche differenze nel design e a volte nelle personalizzazioni del sistema operativo. Oggi vogliamo parlarvi del Mijue M680, un dispositivo che per scheda tenica somiglia a molti suoi concorrenti, ma che per prezzo e software differisce decisamente.   Prezzo concorrenziale ed ultima distribuzione software di Android, fanno di questo Mijue un device assolutamente interessante per chi non è intenzionato a spendere grandi cifre ma ha comunque necessità di uno smartphone…

Score

Display - 7
Hardware - 7
Multimedia - 6
Fotocamera - 5.5
Autonomia - 7
Software - 7

6.6

Curato!

Conclusione : 80€ o qualcosina in più per un device davvero niente male!

7

SCELTI DA NOI PER TE