Home > Smartphone Android > Vivo XShot è il primo smartphone a superare quota 40.000 su AnTuTu

Vivo XShot è il primo smartphone a superare quota 40.000 su AnTuTu

La potenza degli smartphone viene misurata attraverso alcuni test, chiamati benchmark. Uno dei più famosi è senza dubbio AnTuTu, largamente utilizzato da molti utenti e da molti produttori per testare la potenza di calcolo dei propri dispositivi. Nelle scorse ore uno smartphone, chiamato Vivo XShot, è riuscito a superare quota 40.000. Nessuno smartphone ci era ancora riuscito, segno che abbiamo di fronte, almeno dal punto di vista della pura elaborazione computazionale, il più potente smartphone mai realizzato.

Vivo XShot è il primo smartphone a superare quota 40.000 su AnTuTu

Vivo Xshot e le sue caratteristiche al top

Il risultato ottenuto da Vivo XShot è esattamente di 40.023 punti. L’ottenimento di tale punteggio è frutto dell’equipaggiamento hardware di cui è dotato, cioè un display con risoluzione Full HD 1920×1080 pixel, un processore Qualcomm Snapdragon 801 MSM8974AC con frequenza di clock massima pari a 2,5 Ghz, 3 GB di memoria RAM e 32 GB di storage interno. Il tutto è gestito dal sistema operativo Android nella versione 4.3 Jelly Bean. Un’altra importante caratteristica è la fotocamera, dato che Vivo XShot è dotato di un sensore da 24 Mpixel con apertura f/1.8con stabilizzatore ottico (OIS) e doppio LED flash.

Nessuna informazione su una possibile data di introduzione sul mercato, però già il fatto che è stato avvistato sul benchmark è segno che si è nella fase finale immediatamente prima la produzione di massa. Detto ciò, la presentazione potrebbe avvenire nei prossimi mesi.

VIA