Home > Smartphone Android > Moto Maker Arriva In Europa Entro L’Estate

Moto Maker Arriva In Europa Entro L’Estate

moto_maker

L’azienda statunitense Motorola potrebbe presto lanciare il servizio Moto Maker, al momento disponibile solo per il mercato degli Stati Uniti, anche in Europa. A confermarlo, direttamente dal Mobile World Congress di Barcellona, Rick Osterloh, vice presidente della società che, nel corso di un evento, ha dichiarato che è in progetto l’estensione del servizio ai Paesi europei e al Messico entro il secondo trimestre del 2014.

moto_maker

Moto Maker: il servizio di personalizzazione per Motorola Moto X

Per chi non  lo conoscesse Moto Maker è un servizio che l’azienda statunitense ha reso disponibile durante gli scorsi mesi solo per il mercato degli Stati Uniti, che offre agli utenti intenzionati ad acquistare un Motorola Moto X innumerevoli possibilità di personalizzazione del dispositivo, in modo da poter avere tra le mani uno smartphone unico nel suo genere per quanto riguarda alcune caratteristiche estetiche quali materiali della cover posteriore, dei tasti e la colorazione.

Con l’arrivo del Motorola Moto X anche in Europa, molti utenti, senza dubbio, sono rimasti un po’ delusi del fatto di non avere le stesse possibilità di personalizzazione del dispositivo alla stessa stregua dei consumatori statunitensi grazie al servizio Moto Maker e quindi, quella di oggi, sarà certamente una buona notizia.

Vi ricordiamo che il Motorola Moto X è interessante smartphone di fascia medio alta animato dal sistema operativo del robottino verde Android del quale potete leggere la nostra approfondita recensione per conoscerlo meglio, che ha ottenuto un enorme successo negli Stati Uniti sia grazie ad un prezzo molto competitivo, sia per merito delle possibilità di personalizzazione del dispositivo offerte dal servizio Moto Maker.

Insomma non c’è da stupirsi se l’azienda statunitense per dare una spinta alle vendite del Motorola Moto X in Europa abbia deciso di lanciare il servizio Moto Maker anche nel nostro Continente, ci auguriamo soltanto che le parole di Rick Osterloh trovino realizzazione nei fatti e nei tempi dichiarati.

Via