Home > Recensioni Android > Recensione DaVinci Nibbio 7: Il Tablet Italiano

Recensione DaVinci Nibbio 7: Il Tablet Italiano

Il mercato della tecnologia è sempre in continua espansione e le aziende che provano ad immettersi in questo settore sono sempre in costante aumento. Sono molte le aziende italiane che tentano il successo nel mondo della tecnologia producendo quasi interamente sul nostro territorio tablet e smartphone di ottima fattura, ma che non riescono a raggiungere quell’eccellenza già diffusa su molti dispositivi attualmente in commercio.

Perchè, dunque, scegliere un prodotto sconosciuto (ma italiano) e dalle dubbie qualità, piuttosto che un famosissimo Samsung, performante e diffusissimo? Beh, il discorso non fa una piega e molti prodotti italiani, come il Nibbio 7 di DaVinci, sono prodotti che vale la pena provare.

da-vinci-nibbio-7

Giuntoci in redazione negli scorsi giorni, questo tablet prodotto da DaVinci è tutto italiano: o meglio, italiano fuori, ma spagnolo dentro (non a caso, la produzione è interamente curata in Spagna). Tralasciando questi particolari, parliamo subito delle specifiche tecniche di questo Nibbio 7, un tablet low cost che va a fare concorrenza ad altri prodotti come Mediacom, I-Inn e via dicendo.

Il prodotto presenta una scheda tecnica che, almeno sulla carta, sembra non avere assolutamente nulla di discutibile: si tratta, infatti di un dispositivo che monta al suo interno un processore Cortex A7 Dual-Core da 1,2 Ghz, 1GB di RAM DDR3, 8 GB di memoria interna espandibile fino a 32GB con memorie MicroSD. Il Nibbio 7, per quanto riguarda la dimensioni, si colloca nella stessa sezione del Nexus 7 di Google e Asus, dunque una tavoletta quasi “tascabile” con i suoi 7 pollici: la risoluzione del display, purtroppo, è di soli 1024×600 pixel (e devo dire che si vede decisamente!).

Vale la pena, poi, citare la fotocamera posteriore da 5 Megapixel e quella anteriore da 2 megapixel. Ottima caratteristica di questo tablet è la possibilità di collegare delle chiavette internet esterne tramite la funzione di OTG, oltre che il tablet alla TV tramite connettore Micro HDMI-HDMI. Di seguito potete trovare l’unboxing del dispositivo.

Materiali Ed Ergonomia 

Come abbiamo appena detto nella parte introduttiva, il Nibbio 7 possiede un display da 7 pollici e questo può essere interpretato sia come un punto a favore, sia come un punto a sfavore. Chi ama la comodità e la praticità, sicuramente amerà il design di questo prodotto; chi, invece, per necessità o gusti personali ha bisogno di un display più ampio, sicuramente può cambiare orientamento e lasciar perdere questo tablet. Con delle dimensioni pari a 191 x 116 x 11 mm e un peso di 315 grammi, e un rivestimento in plastica (ben curata!) nella parte posteriore, il Nibbio 7 sembra essere ben curato nel design: di tasti fisici ne troviamo solo uno, ovvero quello per accendere/bloccare/sbloccare il dispositivo (nella parte superiore).

Display

IMG_20131211_163521

7 pollici e non sentirli: un display di queste dimensioni, però, doveva avere una risoluzione di almeno 1280×720 pixel: la scelta di puntare su 1024×600 pixel contribuisce a fargli perdere punti in pagella. Il Nibbio 7 di DaVinci, infatti, non ha un’alta risoluzione e i colori non sembrano essere molto vivi, anzi, la luminosità è buona, anche se il display, poi, restituisce colori molto chiari e poco contrastati: i neri, inoltre, non sono molto profondi, anche se l’angolo di visione è, di 178° (dichiarato dal produttore), ci ha stupiti molto!

Lo schermo, inoltre, è un multi-touch, anche se durante il nostro test il touch screen non è stato molto reattivo, e scrivendo velocemente, si perde qualche lettera per strada: colpa del touch o di ottimizzazione software?

Batteria 

IMG_20131211_160349

Questa volta l’azienda DaVinci che in tutti i dettagli è stata molto precisa, non ha comunicato nella scheda i mAh della batteria del Nibbio 7: di lei sappiamo solamente che è ai polimeri di Litio e che, con un uso intenso, riesce a garantire un’autonomia che non supera le 6 ore. Se, invece, lo lasciamo acceso normalmente con il Wi-Fi attivo, il tablet riesce a coprire tutta l’intera giornata (e probabilmente anche più di una).

Audio

IMG_20131211_160857

Durante il nostro test abbiamo provato a riprodurre diversi brani, e dobbiamo dire che il risultato è stato altalenante: la qualità, infatti, dipendeva molto dal tipo di brano che si ascoltava. Ad esempio, un brano con delle frequenze più “alte” veniva riprodotto meglio di uno con frequenze più basse. In sostanza, la qualità dell‘altoparlante del Nibbio 7 non è delle migliori, soprattutto se il volume è sparato al massimo restituisce un audio poco pulito e distorto.

Nulla di preoccupante che non sia risolvibile con un semplice equalizzatore software presente nella maggior parte dei player multimediali (tra cui, anche quello integrato già nel dispositivo).

Connettività

Immagine

Nell’unobxing abbiamo erroneamente riportato che il Nibbio 7 è dotato di connettività bluetooth, ma questo non è presente (ERRATA CORRIGE). Per quanto riguarda l’aspetto della connettività, il Nibbio 7 scambia dati con la rete attraverso il Wi-Fi (ovviamente 802.11 b/g/n). La navigazione è abbastanza veloce, così come la ricezione che ci è parsa buona in ogni situazione in cui abbiamo avuto modo di testarlo.

Vale la pena ricordare, poi,  la presenza del modulo OTG che permette l’utilizzo della porta USB per collegare delle chiavette internet esterne (sul sito del produttore sono riportate quelle compatibili): assente, su questo modello, il modulo per la scheda SIM.

Altro lato positivo è la porta MicroHDMI presente sul dispositivo: durante il nostro test abbiamo riprodotto su un televisore HD (non FULL HD, attenzione!) un video a 720p e non abbiamo avuto alcun tipo di problema. Risulta, dunque, promosso su questo aspetto.

Software

Il software di questo dispositivo è, ovviamente, Android 4.2.2 Jelly Bean, senza particolari personalizzazioni, se non una boot animation personalizzata con il marchio e i suoni dell’azienda e qualche sfondo aggiuntivo. Nel drawer delle applicazioni, poi, è integrata un’app che permette di collegarsi al sito ufficiale di DaVinci e un’altra che raccoglie diverse opzioni per gli sviluppatori, molte delle quali già disponibili nel menu delle Opzioni Sviluppatore di Android.

Fotocamera

Ahi, ahi, ahi. Quando abbiamo letto sulla scheda tecnica “5 megapixel”, ci siamo un po’ stupiti ma quando effettivamente abbiamo avuto modo di provarla, i risultati non si sono dimostrati all’altezza dei 5 megapixel dichiarati: sarà colpa dell’interpolazione della fotocamera? Abbiamo notato, poi, che non è presente la messa a fuoco automatica e ciò risulta molto scomodo soprattutto nella registrazione dei video e in particolare nelle macro (che sono impossibili da realizzare con questo dispositivo). Vi lasciamo “ammirare” gli scatti prodotti dal Nibbio 7.

Multimedia 

Durante i giorni in cui abbiamo avuto modo di provare questo tablet tutto italiano, abbiamo approfondito anche il comparto gaming, nel dettaglio con Asphalt 8, uno dei titoli che maggiormente stressano il dispositivo in fatto di prestazioni grafiche. In ogni caso, il Nibbio 7, seppur con un numero non molto elevato di fps durante il gioco, ci ha permesso di giocare senza blocchi o rallenamenti di alcun tipo, dunque può uscire promosso a nel comparto multimediale/gaming.

Conclusioni

Senza dubbio ci troviamo di fronte ad un tablet low cost (il prezzo di listino, infatti, è di 129€, acquistabile presso lo shop della stessa azienda) e ovviamente le pretese da avanzare devono essere proporzionate al prezzo: per le operazioni “quotidiane”, quali leggere un ebook, navigare in internet, leggere la posta elettronica, il Nibbio 7 è senza dubbio un ottimo regalo di Natale; se poi cercate da un tablet prestazioni diverse, come giocare agli ultimi titoli inseriti sul Play Store e via dicendo, bhè, cambiate orizzonti.
Un lato positivo riguarda senza dubbio la garanzia: DaVinci, infatti, offre la sostituzione immediata del dispositivo per qualsiasi problema esso possa presentare. Inoltre, a differenza delle “cinesate” sul mercato, il Nibbio 7 è un dispositivo certificato con Google e pienamente compatibile con il Play Store.

Il mercato della tecnologia è sempre in continua espansione e le aziende che provano ad immettersi in questo settore sono sempre in costante aumento. Sono molte le aziende italiane che tentano il successo nel mondo della tecnologia producendo quasi interamente sul nostro territorio tablet e smartphone di ottima fattura, ma che non riescono a raggiungere quell'eccellenza già diffusa su molti dispositivi attualmente in commercio. Perchè, dunque, scegliere un prodotto sconosciuto (ma italiano) e dalle dubbie qualità, piuttosto che un famosissimo Samsung, performante e diffusissimo? Beh, il discorso non fa una piega e molti prodotti italiani, come il Nibbio 7 di…

Score

Materiali Ed Ergonomia - 8
Display - 6.5
Batteria - 7
Audio - 7.5
Connettività - 7.5
Software - 8.5
Fotocamera - 5.5
Multimedia - 8

7.3

Promosso? Si, ma non a pieno!

Conclusione : Nibbio 7: un tablet low cost tutto italiano!

7

SCELTI DA NOI PER TE