Home > News su Android, tutte le novità > La funzione ECG del Samsung Galaxy Watch Active 2 arriverà nel Q1 2020

La funzione ECG del Samsung Galaxy Watch Active 2 arriverà nel Q1 2020

Samsung Galaxy Watch Active 2

Con Apple Watch Series 4, la funzione più attesa non è stata presente al lancio ma gli utenti hanno dovuto attendere qualche mese. Stiamo parlando della funzione ECG e del riconoscimento delle cadute. Ebbene, la stessa procedura sembra che la stia attraversando anche il Samsung Galaxy Watch Active 2, presentato e in procinto di arrivare sul mercato ma con l’arrivo delle due funzioni previsto solo nel Q1 2020.

Ricordiamo che per poter eseguire un elettrocardiogramma e pubblicizzare la funzione è necessario che Samsung ottenga il via libera della FDA negli USA e la sua certificazione. Alcune persone vicine all’azienda indicano un arrivo effettivo a febbraio 2020. Purtroppo queste informazioni si riferiscono solo al mercato USA.

Ad ogni modo, gli elettrocardiogrammi consentiranno al Galaxy Watch Active 2 di fornire una visione molto più dettagliata del funzionamento del cuore e di rilevare la possibile fibrillazione atriale (AFib). Non è chiaro, tuttavia, se questa particolare funzionalità arriverà agli utenti al di fuori degli Stati Uniti, poiché ciò dipenderebbe dalle normative specifiche per i singoli Paesi.

Ricordiamo infine che il Samsung Galaxy Watch Active 2 è molto attraente anche per diverse altre caratteristiche tecniche. Innanzitutto, il Galaxy Watch Active 2 è disponibile in due taglie: il più piccolo con una cassa dal diametro di 40 millimetri mentre il più grande arriva a 44. Il display OLED è rispettivamente da 1,2 e 1,44 pollici, con risoluzione di 360×360 pixel.

Oltre a ciò, le varianti con connettività LTE hanno il doppio della RAM di quelle Wi-Fi (1,5 GB contro 768 MB) mentre la batteria cambia in base alle dimensioni: nel modello da 40 mm è da 247 mAh, nell’altro arriva a 340 mAh (in entrambi i casi la ricarica avviene in maniera wireless).

VIA