Home > News su Android, tutte le novità > OnePlus 6T, il sensore di impronte migliora ogni volta che lo si usa

OnePlus 6T, il sensore di impronte migliora ogni volta che lo si usa

OnePlus 6T

I sensori di impronte digitali montati sotto gli schermi degli smartphone sono finalmente arrivati ​​sul mercato e OnePlus 6T è uno dei primi telefoni con la nuova tecnologia. Al momento sembrano tutti pensare che si tratti di un sistema sicuro ma non veloce tanto quanto un sensore di impronte tradizionale.

Tuttavia, in un recente post sul blog ufficiale, OnePlus ha spiegato che il sensore di OnePlus 6T migliorerà effettivamente nel tempo. Il post del blog si concentra principalmente sulla funzione Screen Unlock, il nome che OnePlus ha dato al sistema di sblocco mediante impronta.

Ciò che abbiamo trovato interessante nel post è stata l’affermazione che il sensore di impronte digitali aumenterà di velocità nel tempo. Ecco cosa ha detto Yale Liu, un ingegnere del software OnePlus sull’argomento:

Ogni volta che un utente sblocca il telefono con le sue impronte digitali, il sensore registra anche le aree del dito che non sono state registrate nella fase iniziale di configurazione delle impronte digitali. Questi dati relativi alle impronte digitali vengono quindi aggiunti ai dati già contenuti nel telefono, rendendolo più completo.

Pertanto, ogni volta che viene utilizzato il sensore di impronte digitali sotto il display, raccoglie più dati sull’impronta digitale dell’utente. Ciò significa che con il tempo il telefono si sbloccherà ancora più velocemente.

Gli algoritmi del sensore sono anche in grado di capire quando l’impronta digitale dell’utente è diversa dal solito – se il dito è bagnato o se hanno un taglio su di esso, ecc. In questi casi, una volta sbloccato il telefono, gli algoritmi aggiungono questi nuovi dati delle impronte digitali ai dati esistenti per migliorare le velocità di sblocco in queste condizioni in futuro.

VIA  FONTE