Home > News su Android, tutte le novità > Honor fa un mezzo passo indietro in merito allo sblocco del bootloader

Honor fa un mezzo passo indietro in merito allo sblocco del bootloader

Honor 7S

Huawei e Honor hanno preso qualche settimana fa una decisione molto chiara ed inequivocabile in merito a tutto ciò che riguarda il modding. In pratica, la società ha deciso di agire a monte eliminando la possibilità di sbloccare il bootloader. Infatti, a partire dallo scorso 23 maggio non è più stato possibile richiedere dei codici di sblocco per poter effettuare questa operazione.

C’è da dire che questo è un momento un po’ negativo per gli appassionati del modding, dato che oltre a Huawei, anche Nokia ha deciso di impedire lo sblocco del bootloader mentre Xiaomi sembra voler scoraggiare questa operazione allungando i tempi di attesa per ricevere i codici di sblocco fino a due mesi.

Tuttavia, oggi scopriamo come Honor abbia deciso di fare un mezzo passo indietro rispetto alla sua decisione di impedire lo sblocco del bootloader. A seguito delle richieste di molti utenti che hanno acquistato un dispositivo Honor per il famoso rapporto qualità/prezzo offerto da questi smartphone, la società cinese ha deciso di tornare a rendere disponibili i codici di sblocco del bootloader ma solo ad una condizione: gli utenti dovranno essere iscritti al forum di XDA.

In realtà questo è un (non) requisito, dato che il forum di XDA è il punto di riferimento in campo Android per tutto ciò che riguarda il mondo del modding e delle custom rom, per cui l’iscrizione è quasi obbligatoria se ci si vuole addentrare in questo mondo.

Il problema è che i codici di sblocco sembrano comunque essere limitati e potrebbero passare alcune settimane prima di poterne entrare in possesso. In ogni caso potete fare richiesta di un codice di sblocco compilando questo form.

Via