Home > News su Android, tutte le novità > Distribuzione Android: Nougat la versione più diffusa, Oreo supera l’1%

Distribuzione Android: Nougat la versione più diffusa, Oreo supera l’1%

Puntuale come ogni mese, Google ha condiviso i dati relativi alla distribuzione Android attraverso l’accesso al Play Store. Ciò permette di avere un quadro generale su quali versioni vengono utilizzate maggiormente e, purtroppo per Google, come sta evolvendo il problema della frammentazione.

Come potete vedere dalla seguente tabella, la rilevazione di Febbraio porta con se due grossi punti di discussione: Android Nougat, combinando le versione 7.0 e 7.1, è finalmente quella più diffusa nel panorama Android (superando Marshmallow che domina da molti mesi); Android Oreo, combinando le versioni 8.0 e 8.1, ha raggiunto finalmente l’1% di installazioni.

Distribuzione Android Febbraio 2018

Oreo, fra speranze nelle installazioni e Project Treble

Approfondendo su Android Oreo, c’è da dire che la distribuzione Android di Febbraio non mostra altro che il ripetersi della stessa diffusione avvenuta l’anno scorso con Nougat. Android 7.0 e Android 7.1 infatti hanno scavalcato quota 1% a Febbraio 2017.

Il salto in avanti nel limitare la frammentazione Android avverrà a partire da Oreo, vista l’implementazione del Project Treble. Per chi non lo sapesse, il Project Treble consiste nella separazione in compartimenti ben definiti delle varie parti che compongono il firmware per uno smartphone: i driver, il sistema operativo (AOSP) e la ROM personalizzata dai produttori.

Ciò significa che il fornitore del SoC si occupa dei driver, Google si occupa di Android e i produttori devono solo aggiornare la loro ROM.
Il Project Treble è parte integrante di Android 8.0 Oreo solo se quest’ultimo viene pre-installato su di un nuovo smartphone (motivo per cui la frammentazione dovrebbe avere un freno). In caso di aggiornamento da Nougat, l’utilizzo del Project Treble è solo facoltativo.

VIA  FONTE

SCELTI DA NOI PER TE