Home > News su Android, tutte le novità > Samsung Galaxy S9: altre conferme sull’assenza del sensore di impronte sotto il display

Samsung Galaxy S9: altre conferme sull’assenza del sensore di impronte sotto il display

Samsung Galaxy S8

Una delle tecnologie che i produttori stanno cercando di implementare nei propri smartphone ma, in due o tre anni di tentativi, ancora nessuno vi è riuscito, è il sensore di impronte digitale ottico in grado di funzionare anche al di sotto del display. Apple con iPhone X, per via delle troppe difficoltà, ha deciso di eliminarlo del tutto mentre Samsung l’ha riposizionato sulla scocca posteriore. Sembra che questo trend continuerà anche con il Samsung Galaxy S9.

In passato vi abbiamo detto che la tecnologia di implementazione di un sensore di impronte digitali ottico al di sotto del display, soprattutto per via dell’utilizzo di pannelli AMOLED, non sarebbe stata pronta nemmeno con il Samsung Galaxy S9 e che bisogna attendere la fine del 2018 per vederla sul Samsung Galaxy Note 9.

La linea produttiva è difficile da ottimizzare per il Samsung Galaxy S9

Nelle scorse ore una nuova indiscrezione ha confermato che il Samsung Galaxy S9 arriverà troppo presto per permettere agli ingegneri Samsung di ottimizzare al meglio il processo produttivo e non penalizzare il volume di produzione.

Quest’informazione viene da uno dei fornitori di Samsung, che riferisce di essere sicuro al 100%. A questo punto la speranza è che sul Samsung Galaxy S9 il sensore di impronte non venga rimpiazzato del tutto da un sistema di riconoscimento facciale come avvenuto su iPhone X e che il suo posizionamento sia più comodo rispetto agli attuali modelli top di gamma.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che Samsung potrebbe includere un chip neurale nel prossimo SoC Exynos, così da potenziare l’assistente digitale Bixby.

VIA  FONTE