Home > News su Android, tutte le novità > Google sta collaborando con alcuni produttori per portare il Project Treble su smartphone attuali

Google sta collaborando con alcuni produttori per portare il Project Treble su smartphone attuali

Google Logo

Qualche mese fa vi abbiamo parlato di un nuovo progetto portato avanti da Google per cercare di semplificare lo sviluppo e l’ottimizzazione degli aggiornamenti per il sistema operativo Android nella grande varietà di smartphone presenti sul mercato. Esso si chiama Project Treble e lo scopo finale sarebbe quello della riduzione della frammentazione Android, ancora troppo elevata.

Esso dovrebbe essere implementato sugli smartphone Pixel a partire da Android 8.0 O, grazie anche alla collaborazione con Qualcomm per le modiche al SoC Snapdragon 821.

Dopo settimane di silenzio, nelle scorse ore abbiamo scoperto alcune novità importanti che riguardano il Project Treble. Sembra infatti che Google sia al lavoro con alcuni produttori di smartphone per cercare di implementare il Project Treble all’interno degli smartphone già presenti sul mercato.

La frammentazione Android sarà solo un ricordo col Project Treble?

Purtroppo al momento non sappiamo quali sono queste aziende ma è comunque un’ottima cosa che ci si impegni per facilitare il rilascio di aggiornamenti per gli smartphone attualmente sul mercato e quindi, in linea teorica, prolungarne il supporto

Il principale vantaggio del Project Treble lo si avrà nell’integrazione degli aggiornamenti OTA con l’hardware degli smartphone. In parole povere, i produttori non avranno la necessità di aggiornare i driver con ogni nuova release software, permettendogli di concentrarsi maggiormente sull’ottimizzazione.

Alcuni ingegneri di Google hanno discusso proprio del Project Treble nell’ultimo podcast della serie “Android Developers Backstage“. Un discorso di 40 minuti (in inglese) in cui viene spiegato nel dettaglio che cos’è e come porterà miglioramenti al settore smartphone in generale.

In attesa di avere maggiori informazioni sul Project Treble, vi vogliamo ricordare che Google pagherà a Samsung 3,5 miliardi per installare di default il proprio motore di ricerca e che Google Stamp è pronto ad arrivare su Android e iOS.

VIA

SCELTI DA NOI PER TE