Home > News su Android, tutte le novità > Qualcomm Snapdragon 835: confronto benchmark con Snapdragon 821/820, Exynos 8890 e Kirin 960

Qualcomm Snapdragon 835: confronto benchmark con Snapdragon 821/820, Exynos 8890 e Kirin 960

Qualcomm Clear Sight Xiaomi Mi 5s Plus

Qualcomm ormai è da tempo che detiene il primato per il numero di smartphone che equipaggiano i propri SoC. Soprattutto nei mercati occidentali, solo poche aziende utilizzano un SoC per i propri smartphone di diversa provenienza (Samsung con i suoi Exynos e Huawei con i suoi Kirin). Relativamente al 2017, il Qualcomm Snapdragon 835 è chiaramente il top di gamma. Ma come se la cava a confronto con i predecessori Snapdragon 821 e Snapdragon 820 e con i concorrenti Exynos 8890 e Kirin 960?

Grazie ai colleghi di Android Police abbiamo un quadro molto chiaro dei risultati dei singoli SoC in tutti i vari benchmark consumer più popolari. Come board di test sono stati presi i seguenti smartphone:

  • Reference Design di Qualcomm con Android 7.1.1 – Snapdragon 835
  • Google Pixel XL con Android 7.1.1 – Snapdragon 821
  • OnePlus 3T con Android 7.0  – Snapdragon 821
  • Galaxy S7 con Android 6.0.1 – Exynos 8890
  • Galaxy S7 edge con Android 7.0 – Snapdragon 820
  • Huawei P10 con Android 7.0 – Kirin 960

Il Qualcomm Snapdragon 835 domina in lungo e in largo

I risultati finali dei vari test sono i seguenti:

Come potete vedere, vi è un sostanziale margine fra il Qualcomm Snapdragon 835, primo per distacco, e tutti gli altri SoC. Questo è merito sia dei progressi a livello di architettura che del processo produttivo a 10 nm adottato dalle fabbriche Samsung.

Relativamente al Samsung Exynos 8890 dovrebbe essere messa una nota, in quanto si tratta di un SoC dell’anno scorso e sarebbe stato più giusto mettere a confronto la versione 8895, la stessa che equipaggerà il Samsung Galaxy S8

FONTE

SCELTI DA NOI PER TE