Home > News su Android, tutte le novità > Samsung Galaxy S8: ecco perché il sensore di impronte è posizionato sul retro

Samsung Galaxy S8: ecco perché il sensore di impronte è posizionato sul retro

Samsung Galaxy S8

Del Samsung Galaxy S8 sappiamo ormai praticamente tutto, dalla scheda tecnica alle particolarità estetiche e persino anche un po’ dell’interfaccia grafica. Uno degli argomenti su cui gli utenti sembrano essere maggiormente divisi è il nuovo posizionamento del sensore di impronte digitali. Per far posto ad un display più grande, Samsung ha scelto, così come altri produttori, di implementarlo sulla scocca posteriore.

Il Samsung Galaxy S8 non era previsto in questa maniera

Nelle scorse ore però abbiamo scoperto che questo non era il progetto iniziale di Samsung. Sembra infatti che il colosso coreano avesse intenzione di implementare un sensore di impronte digitali ottico sotto il display. Tuttavia, per via delle eccessive richieste in termini di quantità e per il fatto che si tratta ancora di una tecnologia relativamente nuova, il principale partner (Synapctics) non è stato in grado di garantirne la fornitura.

Il posizionamento del sensore di impronte è stata una scelta obbligata

A questo punto Samsung ha optato per l’unica opzione che gli era rimasta (visto che non poteva modificare drasticamente il progetto per re-inserire il sensore di impronte sulla scocca anteriore). C’è da dire comunque che si tratta solo di un’indiscrezione.

A noi il posizionamento del sensore sulla scocca posteriore non piace particolarmente, soprattutto se parliamo del Samsung Galaxy S8 Plus che, seppur con cornici ridotte al minimo, ha delle dimensioni abbastanza importanti che potrebbero rendere scomodo arrivare al sensore.

Ad ogni modo, il 29 Marzo scopriremo che cosa il Samsung Galaxy S8 sarà in grado di fare non tanto per contrastare l’attuale concorrenza quanto per contrastare l’iPhone 8.

VIA