Home > News su Android, tutte le novità > Samsung brevetta un nuovo smartphone flessibile con cerniera elettronica

Samsung brevetta un nuovo smartphone flessibile con cerniera elettronica

Samsung è l’azienda che più di tutte ha creduto negli anni passati nello sviluppo della tecnologia inerente ai display flessibili. Grazie ai notevoli investimenti sia in termini di fondi che di personale, sarà il primo produttore a rilasciare sul mercato uno smartphone flessibile. Se tutto andrà secondo i piani, è previsto il rilascio del primo smartphone di questo genere già sul finire del 2017

In attesa di ciò, il colosso coreano continua a brevettare progetti relativi a smartphone flessibili di varie forme. L’ultimo di cui abbiamo avuto notizia si riferisce ad un dispositivo il cui display flessibile viene aiutato nel processo di flessione da una cerniera elettronica.

Ciò significa che sarà possibile piegare lo smartphone anche attraverso un comando software presente nell’interfaccia grafica. Una volta esteso, lo smartphone flessibile avrà un display dalle dimensioni di un tablet mentre, da piegato, si trasformerà in tutto e per tutto in uno smartphone.

Inoltre, considerando che la prima generazione di display flessibili avrà un raggio di curvatura di solo 5 millimetri, l’utilizzo di una cerniera elettronica aiuterà a preservare l’integrità dello schermo evitando che gli utenti lo piegano più del dovuto.

La cosa strana di questo brevetto è che Samsung l’ha richiesto il 9 Giugno 2015 ma solamente adesso è stato accettato. Dal punto di vista tecnico, il brevetto è numerato US 9,557,771 B2

Una vecchia ricerca di mercato ha indicato che entro il 2020, almeno in specifiche regioni del mondo come la Corea del Sud, la presenza di smartphone con display flessibili arriverà fino al 50% del totale. Ciò significa che dopo Samsung, a ruota vi saranno tanti altri produttori interessati in questa nuova categoria di smartphone (magari richiedendo a Samsung la fornitura dei display).

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che l’ottenimento di un brevetto non vuol dire che da quel momento il produttore che lo ha ottenuto si mette a lavorare esclusivamente su di esso. Come detto in precedenza, Samsung ha ottenuto diversi brevetti di questo genere.

VIA