Home > News su Android, tutte le novità > Samsung Gear Fit 2: ecco il segreto dei vari sensori

Samsung Gear Fit 2: ecco il segreto dei vari sensori

Samsung Gear Fit 2

Tre settimane fa Samsung ha lanciato la sua nuova proposta in termini di wearable dedicati allo sport. Stiamo parlando del Samsung Gear Fit 2, al momento considerato il più completo fitness tracker del mercato, anche perchè possiede molte caratteristiche tipiche degli smartwatch. Attraverso una sessione di Q&A (domande e risposte), gli ingegneri Samsung hanno spiegato perchè e come hanno implementato il sensore GPS e tutti gli altri sensori di nuova generazione.

In aggiunta, il signor Chaekyu Choe ci ha fornito molte informazioni circa i vari sensori presenti all’interno del wearable:

Per migliorare le prestazioni come smartband, abbiamo aggiunto un GPS, un processore applicativo (AP) a livello di un orologio intelligente e sensori migliorati. Con un GPS incorporato, il Samsung Gear Fit 2 permette agli utenti di uscire e tracciare in modo più accurato le loro attività, come camminare o correre, senza portare con sé i loro smartphone.

Separando il LED ed il fotodiodo, entrambi i quali sono necessari per misurare la frequenza cardiaca, siamo stati in grado di utilizzare un fotodiodo grande e migliorare quindi la precisione della frequenza cardiaca. Generalmente, molti dispositivi indossabili hanno un modulo combinato per il LED e il fotodiodo a causa delle loro piccole dimensioni. Inoltre, il barometro del Gear Fit 2, che ora è circa 10 volte più preciso, ha permesso di misurare l’elevazione con una precisione sufficiente per sapere quante scale si salgono.

Per approfondire l’argomento, vi invitiamo a visionare la sessione di Q&A pubblicata da Samsung sul proprio sito.