Home > Accessori > Xiaomi Mi Band 1S Pulse, la recensione di AndroidBlog.it

Xiaomi Mi Band 1S Pulse, la recensione di AndroidBlog.it

Lo abbiamo detto e ripetuto più volte, il mondo dei wearable è in continua crescita ma ancora in molti si chiedono effettivamente quale utilità possano avere questi “aggeggi” da polso. Smartwatch con Android Wear, o Apple Watch per la controparte, ancora stentano a diffondersi, soprattutto in vista del loro prezzo di vendita che, se messo a paragone con quanto possono offrire, fanno ancora storcere il naso a molti. 

Oggi parliamo della Xiaomi Mi Band 1S Pulse, la versione rinnovata della Mi Band di cui vi abbiamo parlato lo scorso anno che ha avuto un clamoroso successo, soprattutto per il suo costo davvero irrisorio inferiore ai 20 euro. 

La nuova Mi Band 1S Pulse differisce, almeno esteticamente e a livello costruttivo, molto poco rispetto al modello dello scorso anno; il braccialetto, infatti, rimane in silicone (sostituibile anche con altri più colorati) e non crea alcun fastidio quando la si indossa al polso.

Il design è molto semplice: cinturino in silicone e piastrina in alluminio nella parte superiore con tre led colorati che indicano diverse funzioni attive sulla Mi Band 1S Pulse (stato di carica della batteria, obiettivo di passi raggiunto, sveglia impostata e via dicendo). 

Xiaomi-Mi-Band-1S-2-

Nella parte interna del braccialetto è possibile notare la sostanziale differenza rispetto allo scorso modello, ovvero l’integrazione di un sensore che, come lascia intendere il nome “Pulse”, è utile proprio al rilevamento delle pulsazioni cardiache che, una volta misurate, possono essere visualizzate sull’applicazione compatibile sia con Android che con iOS. Logicamente la Xiaomi Mi Band 1S Pulse rileva anche i passi e monitora il sonno quando dormiamo, proprio come già visto nel modello della precedente generazione. 

Xiaomi Mi Band 1S Pulse – Come si integra con lo smartphone? 

All’interno dell’applicazione Mi Fit, di cui trovate l’APK a questo link (disponibile anche sul Play Store, ma al momento in cui scriviamo l’applicazione ancora non è stata aggiornata e quindi non ha la possibilità di monitorare il battito cardiaco, che invece è presente nell’APK), è possibile monitorare tutti i valori che la Mi Band 1S Pulse riesce a raccogliere, ovvero il conteggio dei passi accompagnato dalle calorie bruciate considerando il peso e l’altezza di chi indossa il braccialetto. 

Oltre al conteggio dei passi, poi, è presente il monitor del sonno come nella scorsa Mi Band; i valori raccolti sono precisi e gli orari in cui ci siamo addormentati e risvegliati coincidono perfettamente con la realtà.

Ciò che di innovativo è stato introdotto nella Xiaomi Mi Band 1S Pulse è la possibilità di misurazione del battito cardiaco che, tramite il sensore posizionato sotto la piastrina, riesce a darci informazioni più o meno precise relativamente ai BPM del nostro cuore.

La misurazione avviene in modo manuale quando la si richiede tramite applicazione, ragion per cui l’implementazione è ancora poco utile. 

201511091842405426

 

Xiaomi Mi Band 1S Pulse – Dove acquistarla? 

Essendo un prodotto cinese, la Xiaomi Mi Band 1S Pulse è acquistabile in Cina dalla moltitudine di store online che la propongono già disponibile o in preordine; qui in Italia, invece, HonorBuy ha già ha disposizione uno stock di Mi Band 1S Pulse a disposizione in pronta spedizione, con arrivo a casa vostra entro 3 giorni lavorativi e senza alcun costo doganale da pagare. 

Il link per acquistare la Xiaomi Mi Band 1S Pulse su HonorBuy è questo