Home > Guide e tutorial per Android > Come risparmiare dati su Spotify

Come risparmiare dati su Spotify

L’ascolto della musica è stato tremendamente rivoluzionato con l’avvento di internet e del digitale. Una volta per ascoltare un nuovo album occorreva necessariamente acquistare il vinile oppure il cd. Adesso, invece, con pochi semplici click è possibile ascoltarlo in streaming senza alcun costo se non quello dell’abbonamento mensile al servizio di streaming scelto. Di tutti i servizi che ci sono, il più utilizzato è senza dubbio Spotify ed il motivo è abbastanza semplice: offre la possibilità di ascoltare gratuitamente brani shuffle dallo smartphone con degli inserimenti pubblicitari; la cosa si fa ancora più allettante da PC, in quanto si può ascoltare praticamente qualunque brano si voglia senza alcuna limitazione se non l’inserimento di pubblicità.

Dal punto di vista tecnico, però, questo prevede un costante download di dati che, se effettuato da PC tramite una ADSL illimitata non pone alcun problema ma se fatto dallo smartphone via 3G/4G, allora il monte dati si esaurisce in fretta. Qui di seguito quindi vogliamo darvi un pratico consiglio su come risparmiare dati su Spotify da smartphone.

Le operazioni da fare sono veramente semplici:

  • Apriamo l’applicazione di Spotify e rechiamoci nelle impostazioni
  • Scendiamo nel menu fino a trovare l’opzione Streaming (nel sotto menu “Qualità della musica”)
  • Al fine di consumare meno dati, è necessario abbassare la qualità della musica a Normale. Da questo stesso menu è possibile avere un ascolto più ricco con qualità dello streaming più elevato (consumano più dati e la qualità massima è riservata ai clienti premium).

Come avete potuto vedere, per risparmiare dati su Spotify non vi è nulla di più semplice. Qui di seguito vi proponiamo anche un video che mostra nel dettaglio cosa fare:

VIA