Home > Recensioni Android > Xiaomi Redmi Note 2, la recensione di AndroidBlog.it

Xiaomi Redmi Note 2, la recensione di AndroidBlog.it

Probabilmente in anteprima italiana, abbiamo la possibilità di parlarvi oggi di un dispositivo chiacchieratissimo da ormai qualche settimana, ossia Xiaomi Redmi Note 2, un prodotto come sempre di altissima qualità del colosso cinese che aggredisce la concorrenza con il suo prezzo spietato e la sua scheda tecnica da urlo.

Queste due righe qui sopra sicuramente vi avranno fatto fare una piccola idea di che tipo di smartphone (o forse meglio dire phablet) stiamo parlando, perciò bando alle ciance e scopriamo subito come va nell’utilizzo di ogni giorno.

Video recensione

Qui in basso trovate la nostra video recensione completa dello Xiaomi Redmi Note 2: pregi, difetti e tutti gli altri dettagli. Buona visione.

Unboxing

Solita confezione in cartone riciclato per Xiaomi che, dunque, sotto questo punto di vista sembra rimanere piuttosto statica; all’interno della confezione di vendita troviamo, oltre lo smartphone, un caricatore da parete con presa non europea ed un cavo USB molto robusto e ben realizzato. 

Mancano, al solito, gli auricolari ma sono inclusi i manualetti di istruzione e garanzia (ahimè in lingua cinese, anche qui come al solito). 

x-xiaomi-redmi-note-2-foto-6

Hardware e parte telefonica

Ormai da alcuni device anche Xiaomi ha deciso di puntare, almeno per la fascia media, su processori di Mediatek e non più Qualcomm: è il caso anche dello Xiaomi Redmi Note 2 che si presenta con un Helio X10 di Mediatek, Octa-Core, e ben 2GB di ram, oltre i 16GB di storage interno espandibili con MicroSD collocata nella parte posteriore del dispositivo.

E’ disponibile, inoltre, ad un prezzo maggiorato anche la versione con 32GB di memoria interna, ma con il nostro uso i 16GB sono stati più che sufficienti (considerando che è possibile copiare musica, foto, video nella microSD). La fotocamera posteriore è da 13 megapixel con un singolo flash led, mentre la frontale è una comune 5 megapixel. 

La parte telefonica anche in questo modello si presenta con un doppio alloggiamento sim, entrambe in formato Micro; la ricezione è veramente ottima, non siamo mai stati in roaming in punti in cui altri dispositivi lo erano (anche device come Note 4 e OnePlus 2). La velocità di navigazione in 4G è buona, entrambi gli slot sono compatibili con le reti LTE (mancano le classiche bande 20, per l’LTE di Tim e Wind). Qui a seguire, invece, trovate i dettagli tecnici dello Xiaomi Redmi Note 2. 

Display 5,5″ pollici FullHD 1920×1080 pixel IPS LCD 401ppi 
SoC MediaTek Helio X10 MT6795 Cortex-A53 Octa-Core 2GHZ
RAM 2GB
Storage 16/32GB espandibili con MicroSD
Fotocamera 13 megapixel con Flash LED, frontale da 5 megapixel
Batteria 3060 mAh
Connettività Wi-Fi, Bluetooth, GPS, LTE
Sistema operativo Android 5.0.1 Lollipop con Miui V6 (upgrade a 7 disponibile)
Dimensioni e peso  152 x 76 x 8,25 mm per 160 grammi

Il dispositivo è da poco disponibile presso pochi store cinesi ad un prezzo decisamente basso (poco più di 150 euro), ma alcuni store come HonorBuy offrono spedizione dall’italia (oltretutto gratuita) senza costi doganali e con due anni di garanzia reale ed assistenza. Per acquistare lo Xiaomi Redmi Note 2 su HonorBuy, potete utilizzare il seguente link ed usufruire del codice di sconto “ANDROIDBLOG”.

Design, materiali ed ergonomia 

Ricordate il Mi4i di cui vi abbiamo parlato all’incirca due settimane fa? Ecco, lo Xiaomi Redmi Note 2 sembra aver subito un colpo di matterello perchè esteticamente parlando è solo poco più grande del Mi4i. In ogni caso il design richiama a grandi linee tutta la gamma Redmi di Xiaomi; i bordi sono arrotondati, la back cover è removibile, i tasti sono metallizzati nella parte laterale destra, mentre sullo schermo sono retroilluminati i tre tasti touch.

I materiali, come sempre, prevedono una plastica nel 90% del dispositivo; plastica ben lavorata da Xiaomi che, con le rifiniture, è praticamente la numero uno nel mondo cinese. La plastica della back cover posteriore è verniciata in modo opaco e, purtroppo, non garantisce un’ottima presa poichè il device risulta leggermente scivoloso.

5,5″ pollici non sono pochi e la plastica non conferisce allo smartphone un buon grip, ragion per cui spesso potrebbe risultare scivoloso e scomodo da utilizzare. Benedetta è la funzione “utilizzo ad una mano” presente nel software dello smartphone. 

Display 

Buona l’unità da 5,5″ pollici utilizzata da Xiaomi sul suo Redmi Note 2: sono ben calibrati i colori, ed anche i valori relativi alla luminosità sono molto buoni. Sotto la luce del sole non si hanno problemi e buoni sono gli angoli di visione; presente anche il sensore per la luminosità automatica che, però, tende a lasciare un po’ troppo bassa la luminosità stessa.

x-xiaomi-redmi-note-2-foto-8

 

Multimedia

Singolo l’altoparlante collocato nella parte posteriore del device: è nella media la qualità dell’audio su questo Xiaomi Redmi Note 2. Buono pure l’audio in cuffia anche se i volumi non sono altissimi.

Nella riproduzione video, invece, sicuramente ha bisogno di un aggiornamento software: Redmi Note 2, infatti, alla vista di un qualsiasi file mp4, a prescindere dalla risoluzione, e fatta eccezione per quelli registrati dalla sua camera, sembra andare in panne e non risponde più ai comandi. Senza dubbio problema di gioventù del software. 

N.B. Segnaliamo che, dopo un tempestivo aggiornamento, sia i video in 2K che i video in FullHD vengono riprodotti in modo eccellente dallo smartphone! Superlativo! 

In quanto a gaming, poi, su Asphalt 8 con il nuovo processore Helio X10 di Mediatek si riescono ad ottenere delle buone prestazioni; framerate stabile e nessun tipo di bug o rallentamento. Promosso, insomma. 

Fotocamera 

Discreta la fotocamera da 13 megapixel di Xiaomi Redmi Note 2; al solito il comportamento è più che soddisfacente in diurna con degli scatti che per un dispositivo che appartiene ad una fascia come questa sono davvero eccellenti e lo potete notare negli scatti qui in galleria.

La fotocamera in notturna peggiora lievemente i risultati: sono molto rumorosi gli scatti catturati con poca luce, a prescindere dall’utilizzo o meno del flash led che, comunque, fa bene il suo lavoro. La camera frontale da 5 megapixel se la cava, anche se il grandangolo non è molto ampio e ciò mette leggermente in difficoltà in fase di scatto in determinate situazioni.

La registrazione video, invece, avviene fino alla massima risoluzione di 1920×1080 pixel, dunque in FullHD, e qui in basso ne potete trovare un esempio. 

Software 

Parlando di Xiaomi, non si può non ritrovare a bordo di un suo smartphone il software, o meglio, la Rom proprietaria MIUI. A bordo di Xiaomi Redmi Note 2, rilasciato sul mercato ancora da pochi giorni, troverete una rom in lingua inglese o cinese ad aspettarvi (nel momento in cui scriviamo la traduzione in lingua italiana non è stata ancora rilasciata, ma senza dubbio è questione di giorni).

Basata su Android Lollipop 5.0.2 e nonostante il software sia ancora alle prime versioni, sembra convincere durante l’utilizzo di ogni giorno, fatta eccezione ovviamente per questa “piccolezza” della lingua che comunque a breve sarà sistemata. 

Il sistema gira bene, il processore non arranca e pare sia stato ben ottimizzato dal produttore cinese che ha studiato ogni minimo dettaglio. Qui di seguito trovate lo screnshoot del benchmark effettuato con Antutu proprio sullo Xiaomi Redmi Note 2. 

Screenshot_2015-08-27-20-06-51

 

Autonomia

Probabilmente l’unico aspetto negativo che abbiamo trovato in questo smartphone è la batteria, da 3060 mAh che non ci ha garantito di arrivare fino a sera con una sola carica. Non è un aspetto”estremamente negativo”, ma sicuramente ci saremmo aspettati di più da uno smartphone come questo. Dalle 7 di mattina circa, fino alle 18 siamo riusciti a tenere acceso il dispositivo, realizzando all’incirca 2 ore e mezza di schermo attivo, svolgendo tutte le operazioni (ovvero mail in push, Facebook, Whatsapp) sotto rete 3G con poca copertura. 

Conclusioni 

Best Buy è l’espressione giusta che può racchiudere in 7 lettere ciò che pensiamo di questo dispositivo; Xiaomi ancora una volta lancia sul mercato un prodotto dall’eccellente rapporto qualità prezzo e soprattutto in grado di offrire delle buone prestazioni.

Un buon display, degli ottimi materiali di costruzione, una fotocamera nella media, ed aggiornamenti software costanti a cadenza settimanale: cosa si può volere di più? Per l’acquisto, vi rimandiamo allo store di HonorBuy che, seppur ad un prezzo poco più alto della concorrenza, offre spedizioni dall’Italia e garanzia reale di 24 mesi. 

Pro

  • Ottimi materiali e design
  • Rapporto qualità/prezzo

Contro

  • Leggermente scivoloso e scomodo da impugnare

Probabilmente in anteprima italiana, abbiamo la possibilità di parlarvi oggi di un dispositivo chiacchieratissimo da ormai qualche settimana, ossia Xiaomi Redmi Note 2, un prodotto come sempre di altissima qualità del colosso cinese che aggredisce la concorrenza con il suo prezzo spietato e la sua scheda tecnica da urlo.Queste due righe qui sopra sicuramente vi avranno fatto fare una piccola idea di che tipo di smartphone (o forse meglio dire phablet) stiamo parlando, perciò bando alle ciance e scopriamo subito come va nell'utilizzo di ogni giorno.Video recensioneQui in basso trovate la nostra video recensione completa dello Xiaomi Redmi Note 2: pregi,…

Score

Design e materiali - 8
Hardware - 8
Display - 8
Fotocamera - 7.5
Multimedia - 8.5
Software - 8
Autonomia - 7

7.9

Iper convincente

Conclusione : Xiaomi non sbaglia un colpo: questo nuovo Redmi Note 2 è destinato ad essere un best buy.

8

SCELTI DA NOI PER TE