Home > Recensioni Android > Motorola Moto G 2015, la recensione di AndroidBlog.it

Motorola Moto G 2015, la recensione di AndroidBlog.it

Fino all’anno scorso, chiunque navigasse online conosceva il Moto G di Motorola: il perchè? Beh, praticamente ovunque apparivano commenti con scritto “Meglio Moto G” rispetto alla quasi totalità degli smartphone con prezzo inferiore ai 200 euro proprio perchè il device della casa alata era promettente sia per prezzo che per qualità.

Oggi è arrivata tra le nostre mani la versione “aggiornata”, con il Motorola Moto G 2015 che guadagna punti sulla scheda tecnica ma ne perde sicuramente qualcuno in rapporto qualità prezzo, dal momento che l’asticella prezzo è salita leggermente.

Video recensione

Come di consueto qui in basso trovate la nostra video recensione completa del Motorola Moto G 2015: elegante, potente al punto giusto ma soprattutto per tutte le tasche. Scopritelo insieme a noi. 

Unboxing

Proprio come lo scorso anno, anche questa volta il Motorola Moto G 2015 si presenta con una confezione di vendita piuttosto essenziale; nella dotazione, infatti, oltre lo smartphone troviamo solamente il cavo MicroUSB per il collegamento al computer. Manca anche l’alimentatore da parete che comunque è acquistabile separatamente a qualche euro in più. Inutile dire che sono assenti le cuffie auricolari, ma in compenso abbiamo dei manualetti di istruzioni multilingua.

x-moto-G-2015-foto-5

Hardware e parte telefonica 

Snapdragon 410 Quad-Core ed 1GB solamente di memoria ram possono bastare a farvi capire il perchè quest’anno Moto G 2015 potrebbe non essere considerato un best buy? In ogni caso il dispositivo come sempre è disponibile in due versioni, quella con 8GB di storage interno (espandibile comunque con microSD) di cui poco meno di 5GB sono realmente a disposizione dell’utente, oppure la versione da 16GB ad un prezzo leggermente maggiorato che porta con sè anche 2GB di ram.

Per il Motorola Moto G 2015, inoltre, l’azienda ha riservato un buon pannello HD da 5″ pollici; la parte multimediale invece è decisamente migliorata sul campo, dove abbiamo una camera posteriore da 13 megapixel che cattura video fino al FullHD ed una frontale da 5 megapixel.

La parte telefonica per Motorola non è mai stata un problema; la versione da noi testata è quella con singola sim e che presenta la compatibilità con le reti LTE, ma come già preannunciato sicuramente (anche se non si sa effettivamente una data certa) arriverà anche una versione Dual-Sim del dispositivo. In ogni caso, ricezione top, affidabilità anch’essa buona e non ci sono mai stati problemi di aggancio celle e via discorrendo.

Display 5″ pollici HD 1280×720 pixel IPS LCD
SoC Qualcomm Snapdragon 410 Quad-Core 1,4GHz
RAM 1/2GB
Storage 8/16GB
Fotocamera 13 megapixel con flash led, frontale da 5 megapixel
Batteria 2470 mAh 
Connettività Wi-Fi, Bluetooth, GPS, LTE 
Sistema Operativo Android 5.1.1 Lollipop 
Dimensioni e peso  142,1 x 72,4 x 11,6mm per 155 grammi 

Il Motorola Moto G 2015 è già disponibile a catalogo su Amazon a circa 200 euro in colorazione sia bianca che nera; come potete notare è presente anche la versione con 2GB di ram e 16GB di memoria interna ma, al momento in cui scriviamo, ancora non è disponibile all’acquisto.

Design, materiali ed ergonomia 

A partire dal design, Motorola Moto G 2015 di poco si differenzia dal suo predecessore, anzi a dirla tutta è praticamente la copia. Bordi stondati e ben rifiniti, pulsanti collocati sul lato destro, jack audio sulla parte superiore e connettore microUSB in basso.

I materiali si confermano plastici anche quest’anno a bordo del medio di gamma di casa Motorola; sono ottime le rifiniture nella parte posteriore del dispositivo che con la sua plastica opaca e la sua texture conferisce al device un ottimo grip.

Le dimensioni dello smartphone sono ancora nella categoria “umano” perciò il discorso ergonomia è più che promosso a bordo di Motorola Moto G 2015. Esso, infatti, grazie ai materiali con cui è costruito ed anche alle dimensioni dello schermo, si fa utilizzare comodamente con una mano in ogni situazione.

Display

Ottima la scelta di Motorola di utilizzare ancora una volta un display solo HD e di non passare al Full HD; un pannello da 5″ pollici HD di tipo IPS LCD a bordo di questo device consente al Motorola Moto G 2015 di ottenere un’autonomia maggiore e sicuramente di tenere più bassi i costi di produzione del dispositivo stesso.

In ogni caso i colori sono molto buoni e la luminosità massima è tarata bene; il pannello trattiene difficilmente le impronte e gli angoli di visione sono davvero eccellenti. Uno schermo che, complessivamente, merita un 8 in pagella. 

x-moto-G-2015-foto-7

 

Multimedia 

Collocato frontalmente, l’altoparlante in dotazione fa davvero la sua figura a bordo di Motorola Moto G 2015; i volumi dell’audio in uscita sono alti e la qualità difficilmente è bassa. Su quasi tutti i brani che usati nei test il risultato è stato più che buono, nonostante non utilizzassimo nessun filtro o equalizzatore.

Nella riproduzione video, inoltre, se la cava bene a patto di non superare la risoluzione FullHD: i 2k e 4k infatti non sono supportati dal player di Motorola.

Nel comparto gaming invece fila tutto liscio come l’olio: a dettagli medi, che sono in linea con il tipo di display installato sul Moto G 2015, lo smartphone non lagga e riesce ad avere un framerate alto e costante, ragion per cui l’esperienza di utilizzo è stata sempre ottima. 

Fotocamera 

Un netto miglioramento lo si ha senza alcuna ombra di dubbio nel comparto fotografico: la camera posteriore da 13 megapixel si comporta davvero bene in tutte le occasioni, soprattutto in diurna, dove i risultati fotografici sono degni di un dispositivo di fascia leggermente più alta.

Nelle macro il risultato è soddisfacente ma in alcune foto è possibile notare un certo rumore anche abbastanza fastidioso ed un effetto quasi pastellato che potrebbe non piacere a tutti nelle proprie fotografie; la camera frontale da 5 megapixel invece è nella media, con buoni risultati di giorno e solo sufficienti di notte.

Le fotografie a massima risoluzione vengono, ovviamente, catturate in formato 4:3. A seguire, invece, trovate un sample video in FullHD registrato proprio con il Motorola Moto G 2015.

Software 

Ultima distribuzione di Android 5.1.1 Lollipop a bordo di Motorola Moto G 2015; come ben saprete l’ottimizzazione di Motorola, insieme ad HTC, è una delle migliori sulla piazza per ciò che concerne l’aspetto smartphone ed anche questo device ne è l’ulteriore prova.

Interfaccia stock e senza ritocchi da parte di Motorola con ottime prestazioni e soprattutto priva di bug e rallentamenti vari in cui è possibile incorrere durante l’utilizzo. 

E’ presente, inoltre, tutta la suite di applicazioni Google, inclusa Google Chrome che è il browser predefinito del medio di gamma di Motorola. Di seguito, invece, trovate uno screenshot del punteggio ottenuto da Moto G 2015 su un test Antutu.

x-moto-G-2015-software-4

 

Autonomia 

2470 mAh a bordo di un dispositivo come questo sono davvero ottimi, così come l’autonomia che riesce ad ottenere. Considerando di avere sotto la scocca uno Snapdragon 410 ed un display solamente HD, il Motorola Moto G 2015 nella peggiore delle ipotesi riesce a coprire tutta la giornata con almeno 4 ore di schermo attivo, utilizzando almeno per mezza giornata il 4G e la luminosità settata sempre al massimo, con i classici account mail in push, notifiche di Facebook e WhatsApp.

Conclusioni 

Ci sarebbe un fiume di parole da scrivere, ma proveremo a non dilungarci troppo. Motorola Moto G 2015, se analizzato da solo senza prendere in esame altri dispositivi, seppur il suo prezzo sia decisamente più alto rispetto lo scorso anno, rimane un device da tenere seriamente in considerazione se e quando non si ha voglia di spendere troppi soldi per uno smartphone.

Se invece parliamo globalmente, e analizziamo tecnicamente il dispositivo, allo stesso prezzo potremmo acquistare device come Meizu M2 Note o Xiaomi Mi4i che, nel complesso, hanno quella marcia in più rispetto al device di Motorola. In ogni caso, Moto G 2015 convince, ma è finita l’era del “#MeglioMotoG”. 

Pro

  • Display
  • Fotocamera

Contro

  • Prezzo leggermente più alto rispetto la concorrenza

Fino all'anno scorso, chiunque navigasse online conosceva il Moto G di Motorola: il perchè? Beh, praticamente ovunque apparivano commenti con scritto "Meglio Moto G" rispetto alla quasi totalità degli smartphone con prezzo inferiore ai 200 euro proprio perchè il device della casa alata era promettente sia per prezzo che per qualità.Oggi è arrivata tra le nostre mani la versione "aggiornata", con il Motorola Moto G 2015 che guadagna punti sulla scheda tecnica ma ne perde sicuramente qualcuno in rapporto qualità prezzo, dal momento che l'asticella prezzo è salita leggermente.Video recensioneCome di consueto qui in basso trovate la nostra video recensione completa del…

Score

Design e costruzione - 8
Display - 8
Hardware - 7
Fotocamera - 8
Multimedia - 7.5
Autonomia - 8.5
Software - 8.5

7.9

Però, convince.

Conclusione : #MeglioMotoG? "Ni", quest'anno ci sono troppi rivali.

8