Home > Recensioni Android > Wiko Ridge 4G, la recensione di AndroidBlog.it

Wiko Ridge 4G, la recensione di AndroidBlog.it

Al MWC 2015 abbiamo avuto la possibilità di vedere in anteprima il nuovo Wiko Ridge 4G, uno smartphone medio di gamma dell’azienda francese che sembrava promettere davvero bene. Snapdragon 410 e 2GB di ram, oltre che una buona ottimizzazione del produttore sono le parole chiave del nuovo smartphone targato Wiko.

In questi giorni abbiamo avuto la possibilità di testarlo a fondo e siamo pronti a dirvi le nostre impressioni. Aspettative non deluse e, come al solito, Wiko è una garanzia, soprattutto nei rapporti qualità prezzo.

Video recensione 

Qui in basso potete trovare la nostra video recensione del Wiko Ridge 4G: un buon compromesso tra design, prestazioni e prezzo di vendita. Scopritelo sotto ogni aspetto, nella nostra review

 

Unboxing 

Ottima la dotazione di Wiko, che, come sempre, integra all’interno tutto ciò che serve: caricatore da muro, cavo usb e cuffie auricolari anti ingarbugliamento  e ovviamente tutti quanti i manuali d’istruzioni e garanzia. Sono compresi, poi, gli adattatori per le sim (anche perchè lo smartphone ci dà la possibilità di utilizzare sim nano e micro anche senza adattatori) e i gommini di ricambio per gli auricolari. 

x-wiko-ridge-4g-foto-7

Hardware e parte telefonica 

Abbandonata, anche se non del tutto, Mediatek per la fornitura di processori, su questo Wiko Ridge 4G abbiamo un Qualcomm Snapdragon 410 Quad-Core da 1,2GHz, oltre che ben 2Gb di ram e 16Gb di memoria interna ovviamente espandibili tramite micro SD. In tutto ciò, quello che colpisce è sicuramente il peso del dispositivo: soli 125 grammi per un device che non è poi neanche tanto piccolo (è da ben 5″ pollici la diagonale del display), e che in mano dà una sensazione di leggerezza assoluta. 

Come dice lo stesso nome, il Wiko Ridge è ovviamente LTE ed è compatibile con tutte le frequenze presenti qui in italia; inutile dire che è dotato di Wi-Fi, Bluetooth, GPS e miracast. La parte telefonica, poi, è di ottima qualità con entrambe le schede sim: come dicevamo in apertura gli slot sono due, ed uno permette di inserire schede sim in formato Nano, mentre l’altro in formato Micro, accontentando, dunque, tutti gli utenti (tranne chi possiede ancora le “obsolete” sim standard). 

Qui di seguito, invece, trovate la scheda tecnica completa dei Wiko Ridge 4G che, per essere un medio di gamma non è affatto male. Tutti i dettagli qui sotto, nella tabella con tutti i dati tecnici. 

Display 5,0″ pollici HD 1280×720 pixel IPS
SoC Qualcomm Snapdragon 410 Quad-Core 1,2GHz
Ram 2GB
Storage 16GB espandibili tramite MicroSD
Fotocamera 13 megapixel con flash led, frontale da 5 megapixel
Batteria 2400 mAh
Connettività Wi-Fi, Bluetooth 4.0, GPS, LTE
Sistema operativo Android 4.4.4 KitKat
Dimensioni e peso  72,15 x 143 x 7,5mm per 125 grammi 

Lo smartphone è già disponibile su Amazon ed acquistabile a circa 220 euro salvo eventuali offerte: un giusto compromesso, come dicevamo in apertura, tra design, prestazioni e prezzo di vendita.

Design, materiali ed ergonomia 

Qualcuno di voi ha mai provato un OnePlus One in versione black? Ecco, in caso di risposta positiva, potrete capire la tipologia del materiale della back cover anche di questo Wiko Ridge 4G che potrebbe ricordare quasi pietra ruvida, come la definiva la stessa OnePlus nelle campagne commerciali del suo smartphone. Al di là di confronti, però, questo smartphone possiede un design davvero molto ben fatto

Le rifiniture laterali con effetto metallizzato sono veramente molto belle, e gli angoli smussati danno un tocco di classe in più: la scocca posteriore, poi, è removibile, ma è fatta talmente in modo eccellente che nessuno direbbe a primo impatto di trovarsi di fronte ad uno smartphone con back cover rimovibile. In ogni caso, la marcia in più del Wiko Ridge 4G è l’estrema sottigliezza e soprattutto il peso molto contenuto di soli 125 grammi che, appena lo prendete in mano, darà come l’impressione di avere un dispositivo privo di batteria.

Le dimensioni del display, poi, di solo 5″ pollici favoriscono senza problemi l’utilizzo ad una mano, per cui non ci sono difficoltà durante l’uso quotidiano. Inoltre l’ergonomia è eccellente ed il grip è favoloso, soprattutto grazie alla grande cura e alla ricercatezza dei materiali. 

Display

Bella e soprattutto molto luminosa l’unità display presente su questo Wiko Ridge 4G: innanzitutto sono 5 i pollici di diagonale del display, mentre la risoluzione è solamente HD 1280×720 pixel, il tutto basato su tecnologia ovviamente IPS. Per quanto riguarda la risoluzione, non c’è nulla da dire: non si vedono i pixel ad occhio nudo, se non in particolari condizioni di utilizzo.

x-wiko-ridge-4g-foto-display

Per ciò che riguarda la qualità del display stesso, invece, non possiamo fare altro che spendere parole positive: ottimi i contrasti, eccellente la luminosità soprattutto all’esterno sotto la luce del sole; di notte, a luminosità minima, si rimane quasi accecati tanto la luminosità è comunque alta (probabilmente si tratta di taratura a livello software); sensore di luminosità non al top e non sempre rispondente, mentre per la gestione dei colori, si possono settare diversi parametri nel menu delle impostazioni. 

Multimedia 

Buono l’altoparlante integrato nel Wiko Ridge, seppur la posizione in cui è collocato non sia delle migliori: incastonato nella back cover, l’altoparlante riesce comunque a fare il suo lavoro anche se lo smartphone è poggiato su una scrivania o in tasca. L’arrivo delle notifiche si riesce ad avvertire grazie a questo altoparlante, anche perchè se doveste fare affidamento sulla vibrazione, perdereste ogni notifica talmente è bassa.

La riproduzione video, poi, avviene senza alcun problema: Snapdragon 410 ormai è un chip testato e ultra testato, e di problemi in queste operazioni non ne ha mai avuti. 

Anche l’esecuzione di applicazioni 3D e abbastanza pesanti come Asphalt 8 non mette in ginocchio Wiko Ridge che anche in questi contesti ne esce vincitore: nessun rallentamento, nè lag durante operazioni di questo tipo. 

Fotocamera 

La fotocamera da 13 megapixel di cui è dotato Wiko Ridge è nella norma: fotografie discrete in buone condizioni di luce, messa a fuoco abbastanza veloce ma non sempre precisa, e qualità dei colori molto buona. I piccoli problemi, però, sorgono nelle fotografie in notturna, quando la messa a fuoco risulta leggermente complicata, e soprattutto viene alterata la reale gradazione dei colori, come vedete qui sotto nelle varie foto di esempio. 

Nelle macro, poi, non sempre si riesce ad avere la giusta messa a fuoco e lo testimoniano le fotografie presenti qui in galleria. Per le foto con flash in notturna, qualora il soggetto da fotografare si dovesse trovare molto vicino, il risultato è invece molto buono.

Ultima, ma non meno importante, è la fotocamera frontale da 5 megapixel con sensore in 4:3 che possiede una qualità più che sufficiente: gli scatti sono buoni, ma ovviamente non possiedono una qualità altissima, e spesso presentano un leggero rumore se durante lo scatto non vi è molta luce. Le registrazioni video, infine, vengono realizzate in FullHD con messa a fuoco automatica (non molto precisa e spesso tende ad “impallarsi”). 

Software 

Software molto ben curato e con una interfaccia leggermente modificata da Wiko: icone più colorate, manca il drawer delle applicazioni perchè è tutto unito nelle pagine del launcher stesso. Ovviamente monta la versione di Android 4.4.4 KitKat e non ha problemi di ottimizzazione. Ciò che abbiamo notato è che al momento del primo avvio troveremo installate applicazioni come Clean Master e la tastiera personalizzata TouchPalX oltre che, ovviamente, la stock Google. 

Autonomia 

Solamente 2400 mAh a disposizione dell’utente: in fin dei conti non sono moltissimi, ma considerando l’hardware che si ha a disposizione, ci si può tranquillamente affidare ad una batteria del genere. A meno che l’utilizzo non sia davvero molto intenso e soprattutto con abbondante navigazione internet e/o scambio di dati con rete 4G, lo smartphone riesce a portarci dalla mattina alle 8 fino alla sera alle 19 senza particolari problemi, con circa 4 ore di schermo attivo. Risultato leggermente migliore solo sotto rete Wi-Fi, dove si riesce a strappare qualche ora in più nell’utilizzo. 

Conclusioni 

Insomma Wiko Ridge 4G è un bel terminale: tolto qualche piccolo aspetto su cui non siamo rimasti molto soddisfatti (vedasi la fotocamera nelle condizioni più difficili), il Ridge 4G può essere un buon compromesso per chi è alla ricerca di uno smartphone performante e anche esteticamente ben fatto e curato.

L’hardware è bilanciato, le prestazioni sono accettabili ed il prezzo non è poi così male. A noi è piaciuto: voi cosa ne pensate? 

Pro

  • Design
  • Software ottimizzato

Contro

  • Fotocamera
  • Sensore di luminosità

Al MWC 2015 abbiamo avuto la possibilità di vedere in anteprima il nuovo Wiko Ridge 4G, uno smartphone medio di gamma dell'azienda francese che sembrava promettere davvero bene. Snapdragon 410 e 2GB di ram, oltre che una buona ottimizzazione del produttore sono le parole chiave del nuovo smartphone targato Wiko. In questi giorni abbiamo avuto la possibilità di testarlo a fondo e siamo pronti a dirvi le nostre impressioni. Aspettative non deluse e, come al solito, Wiko è una garanzia, soprattutto nei rapporti qualità prezzo. Video recensione  Qui in basso potete trovare la nostra video recensione del Wiko Ridge 4G:…

Score

Design e materiali - 8
Hardware - 7
Display - 7.5
Multimedia - 7
Fotocamera - 7
Software - 7
Autonomia - 7.5

7.3

Interessante

Conclusione : Un ottimo compromesso tra design e prestazioni. Promosso!

7

SCELTI DA NOI PER TE