Home > News su Android, tutte le novità > 5 CPU che possono tenere testa al Qualcomm Snapdragon 810

5 CPU che possono tenere testa al Qualcomm Snapdragon 810

Nel corso degli ultimi mesi sono state molte le indiscrezioni e gli indizi che ci hanno fatto pensare ad un possibile ritardo nelle consegne ai produttori del SoC Qualcomm Snapdragon 810. Nonostante sia stato tutto smentito da Qualcomm, vogliamo provare a stilare un elenco di quali SoC, tra quelli che verranno immessi sul mercato nel 2015, potrebbero tenere testa al Qualcomm Snapdragon 810.

Il nostro elenco inizia con:

  • Qualcomm Snapdragon 808: la prima scelta che ci è venuta in mente risiede nella stessa famiglia. Equipaggiato con un potente processore exa-core a 64 bit, la sua parte migliore è rappresentata dalla GPU Adreno 418, più potente del 20% rispetto all’attuale Adreno 330 montata nei migliori top di gamma.

Snapdragon-808

  • Mediatek MT6795: Annunciato già diverso tempo fa, il nuovo Mediatek MT6795 ha dalla sua una CPU octa core a 64 bit e con frequenza di clock massima pari a 2,2 GHz. Con un supporto nativo al codec video H.265 ed alla connettività LTE categoria 4, anch’esso ha la migliore caratteristica nella GPU, con una PowerVr G6200 con frequenza di clock di 700 MHz. Sfortunatamente è realizzato con un processo produttivo a 28 nm.

MediaTek-MT6795

  • Samsung Exynos 7 Octa: Nonostante sia stata già vista a bordo di molti smartphone (Galaxy Note 4 per ultimo), questa nuova versione di SoC Exynos, nei test benchmark, dà molto filo da torcere allo Snapdragon 805, nonostante la CPU abbia una frequenza di clock di 1,9 GHz.

Samsung-Exynos-7-Octa

  • Huawei HiSilicon Kirin 930: Appartenente alla seconda generazione di SoC proprietari, Huawei punta molto sul Kirin 930. Dotato di una CPU octa core a 64 bit, supporta la connettività LTE categoria 6 ed è stato realizzato con un processo produttivo a 16 nm.

Huawei-HiSilicon-Kirin-930

  • Nvidia Tegra X1: Annunciato pochissimi giorni fa presso il CES 2015 di Las Vegas, risulta avere una potenza doppia rispetto all’attuale Nvidia Tegra K1. Dotato di una GPU a 256 core che può competere tranquillamente con quelle integrate Intel di quarta generazione, ha anch’esso un supporto nativo al codec H.265 ed anche al VP9.

tegra-x1-die_t

VIA