Home > News su Android, tutte le novità > Xiaomi Mi4: un top di gamma al giusto prezzo

Xiaomi Mi4: un top di gamma al giusto prezzo

xiaomi mi4

Di notizie e recensioni dello Xiaomi Mi4 probabilmente ne avrete già lette parecchie; questo articolo tuttavia ha uno scopo più “riflessivo” e si concentra soprattutto sul rapporto qualità-prezzo di questo dispositivo e su come, grazie alla globalizzazione, sia possibile procurarselo anche nel nostro Paese.

Cominciamo con il ricordare che azienda è Xiaomi: beh, è solamente il primo produttore cinese di smartphone e il terzo mondiale! Ma allora perchè non troviamo ad esempio Xiaomi Mi4 anche nei negozi qui in Italia? Purtroppo questa è una strategia commerciale dell’azienda stessa che attualmente vende solo in mercati selezionati dai quali l’Italia è esclusa.

Ma cos’ha di particolare questa azienda che la rende così interessante? Il fatto che lo Xiaomi Mi4, ad esempio, abbia caratteristiche tecniche paragonabili ai top di gamma di tutte le case più conosciute ma in patria sia venduto all’equivalente dei nostri 250 euro la dice lunga! E vi possiamo assicurare che la qualità costruttiva e il livello dei materiali non sono inferiori!
Prima di parlare di come acquistare tali dispositivi ricapitoliamo un po’ le caratteristiche di questo Xiaomi Mi4:

Scheda tecnica Xiaomi Mi4

Display: 5 pollici  LCD IPS con risoluzione 1920×1080 pixel, densità di 441 ppi
SoC: Qualcomm Snapdragon 801,  2.5 ghz quad-core con GPU Adreno 330
RAM: 3 Gb
Storage: 16 / 64 GB NON espandibili
Batteria: 3080 mAh non removibile
Fotocamera: posteriore da 13 Mpx con autofocus e flash LED + anteriore da 8 Mpx
Connettività: GSM 4 bande, UMTS 4 bande,  Bluetooth 4.0 LE, WiFi a/b/g/n/ac dual band,
Extra e sensori GPS , accelerometro, sensore di prossimità e luminosità,  LED di notifica, USB OTG, Radio FM
Sistema operativo: Android 4.4.4 MIUI
Dimensioni e Peso 139.2×67.5×8.9mm, 149 grammi

 

Oltre a tali caratteristiche parliamo anche un po’ di design e di software: La costruzione vede una scocca in plastica di alta qualità con un bellissimo bordo in acciaio che corre tutto intorno. Le cornici sottili permettono dimensioni piuttosto ridotte per un 5 pollici. Il display poi è universalmente riconosciuto come una delle migliori unità che possiamo trovare su uno smartphone. Anche la fotocamera posteriore, di produzione Sony, regala buoni risultati.

 

Ma il pezzo forte di questo Xiaomi Mi4 è il software. La rom MIUI equipaggia questo smartphone: si tratta di una custom rom tra le più apprezzate al mondo, ricca di possibilità di personalizzazioni ed elementi estetici piacevoli alla vista, senza trascurare praticità e sicurezza, assente il drawer delle applicazioni ma presente un ampio store di “temi” che ci permette di cambiare letteralmente faccia al dispositivo in pochi semplici click! La MIUI è oramai giunta alla versione V6, davvero bellissima, che ancora non è definita stabile ma permette l’uso quotidiano senza problemi,  inoltre Xiaomi rilascia un aggiornamento ogni settimana e, grazie al root integrato, possiamo utilizzare la versione del software che più ci soddisfa in pochi semplici passaggi

39817

Perchè quindi a noi italiani (ma anche europei più in generale) deve essere negata la possibilità di acquisto di terminali come questo Xiaomi Mi4? Per fortuna Internet ci viene in aiuto, sia permettendoci di acquistare direttamente dall’Oriente, metodo che sconsigliamo a causa di mancanza di garanzia e eventuali problemi ” di dogana”, sia mediante siti di importatori che comprano dal mercato cinese e ci forniscono tutte le informazioni e la garanzia del caso. In questo “mondo”  la variabilità dei prezzi è notevole, girovagando per la rete abbiamo trovato una forbice di prezzi che si aggira dai 340 ai 400 euro a seconda del servizio richiesto.

La differenza di prezzo è notevole rispetto al listino in patria ma fortunatamente non mancano le eccezioni come Jump2U che propone Xiaomi Mi4  addirittura sotto ai 300 euro (questo il link). Ovviamente tutti gli importatori la hanno facoltà di variare i servizi di garanzia e simili (il che spiega in parte le differenze di prezzo) ma normalmente tutto è ben riportato sui siti stessi.

Abbiamo visto quindi come sia possibile procurarsi terminali in grado di competere con i top di gamma “più famosi”  a prezzi nettamente inferiori, anche in mancanza di store ufficiali europei anche se, purtroppo, non così vantaggiosi come nel mercato cinese. Ok, a questo Xiaomi Mi4 mancherà l’LTE, l’NFC e poco altro (arriveranno le versioni 64Gb e 4G) ma vogliamo mettere la differenza di prezzo all’uscita rispetto alla concorrenza?

In conclusione vogliamo conoscere la vostra opinione: vi sentite pronti a dare fiducia a questi marchi e a terminali come Xiaomi Mi4 o pensate sia troppo presto? Fatecelo sapere con un commento!

 

NOTA: se volete saperne di più di Xiaomi Mi4 non perdete la nostra video recensione.