Home > Recensioni Android > Recensione Sony Xperia Z3, poche novità ma…

Recensione Sony Xperia Z3, poche novità ma…

Pochi mesi fa abbiamo vistoinsieme il Sony Xperia Z2, uno smartphone molto interessante proveniente dall’azienda nipponica che ci aveva davvero stupito; a pochi mesi di distanza ecco anche il nuovo Sony Xperia Z3, un passo avanti senza dubbio per la scorsa generazione, ma praticamente nulla di concreto è arrivato a bordo del nuovo top di gamma.

Il prezzo è ritornato (ovviamente) alle stelle, ma l’hardware è rimasto pressochè identico. Questo Sony Z3 sicuramente piace, ma probabilmente non sarebbe il caso di effettuare un upgrade dal precedente all’attuale modello.

Video Recensione

Pregi, difetti, e quant’altro nella video recensione qui sotto. Riuscirà ad uscire vincitore il Sony Xperia Z3 dai nostri giorni di test?

Unboxing

Confezione compatta e sottile anche quest’anno per il top di gamma Sony: nella confezione del Sony Xperia Z3 troviamo tutto ciò che occorre, a partire dal caricatore USB fino ad arrivare alle cuffie auricolari di qualità davvero eccelsa e ai gommini di ricambio per le cuffie, in modo da essere adattate ai diversi tipi di orecchie.

20141010_134917_HDR_Sony Xperia Z3

A sorpresa, poi, abbiamo anche un utilissimo Cavo OTG che Sony probabilmente ha incluso per poter sfruttare il suo DualShock (Joypad della PS3 compatibile con lo smartphone, per chi non lo sapesse) nelle applicazioni compatibili. Presenti, poi, anche i classici manuali per la garanzia e il primo avvio.

Hardware e parte telefonica

L’hardware del Sony Xperia Z3 è l’aspetto relativamente al quale non si può proprio battere ciglio: ci troviamo di fronte ad un top di gamma in tutti i sensi ed il suo hardware ce lo fa capire chiaramente. Esso, infatti, si presenta con una CPU Snapdragon 801 da 2,5GHz Quad-Core e ben 3GB di ram che, grazie all’ottimizzazione software veramente eccezionale, riescono a far girare il sistema in modo davvero molto fluido. Non manca un’ottima fotocamera da 20,7 megapixel ed una frontale da 2,2 megapixel.

La parte telefonica, poi, prevede l’utilizzo di una sola sim in formato Nano, standard che piano piano sta leggermente prendendo più piede rispetto gli altri. Nulla da dire per ciò che concerne la ricezione: durante i nostri test non siamo stati neanche un attimo senza segnale, il che è senza alcun dubbio un fattore positivo per il top di gamma di casa Sony.

Scheda tecnica Sony Xperia Z3

Display 5,2″ pollici con risoluzione FullHD 1920×1080 pixel IPS LCD
SoC Qualcomm Snapdragon 801 2,5GHz Quad-Core
Ram 3GB
Storage 16GB espandibile con MicroSD
Batteria 3100 mAh non removibile
Fotocamera 20,7 megapixel con Flash, 2,2 megapixel frontale
Connettività Wi-Fi, Bluetooth, GPS, NFC, LTE, OTG
Sistema Operativo Android 4.4.4 KitKat
Dimensioni e Peso 146,5 x 72 x 7,3mm per 152 grammi

Ancora non tutti i rivenditori sono pronti a vendere il nuovo Sony Xperia Z3, ma è disponibile all’acquisto su Amazon in colorazione Nera e Rame.

Design, materiali ed ergonomia

Rispetto alla precedente generazione il nuovo Sony Xperia Z3 perde qualche grammo di peso e qualche millimetro nelle dimensioni generali: il risultato è veramente interessante e non a caso siamo di fronte probabilmente ad uno dei top di gamma Android più belli ed esteticamente ben fatti. Molto sottile e con un peso ben distribuito, il Sony Xperia Z3 è realizzato completamente in vetro nella parte posteriore e in metallo nelle rifiniture laterali.

Sarà probabilmente anche il più fragile in circolazione, ma almeno ha un buon design. Al di là di ciò, con i suoi 5,2″ pollici si riesce ad utilizzare agilmente con una mano sola, anche se il vetro posteriore è davvero molto scivoloso e ciò potrebbe agevolare le cadute di mano (nonchè anche cadute dalle superfici su cui lo si poggia, dove tende a scivolare anche in presenza di una minima pendenza).

In ogni caso se lo si tiene con cura non si può fare altro che elogiarlo: leggero, sottile e piuttosto ergonomico. Cosa volere di più?

Display

5,2″ pollici è la diagonale dello schermo di questo Sony Xperia Z3: sicuramente più piccola dei suoi concorrenti, ma nessuno ha detto che per essere migliori bisogna anche avere uno schermo più grande. Abbiamo di fronte un pannello con tecnologia Triluminos, ovviamente brevettata in casa Sony, che a luminosità massima ci fa godere di colori veramente spettacolari e ciò anche sotto la luce del sole.

20141010_134803_HDR_Sony Xperia Z3

 

Si intravede leggermente la griglia dei pixel, ma siamo di fronte ad un pannello IPS e dunque è normale. Il sensore per la luminosità automatica funziona bene, anche se a volte tende a tenere un po’ la luminosità settata più bassa di quanto dovrebbe; l’angolo di visuale, poi, è nella norma e non delude.

Multimedia

L’altoparlante è doppio: uno nella parte superiore del fronte dello smartphone e uno sulla parte inferiore. Ovviamente quando ascoltiamo un qualsiasi brano si attiveranno contemporaneamente entrambi e ci restituiranno un effetto sonoro veramente ottimo quasi con un effetto stereo. Inutile dire che, in chiamata, si attiva il solo altoparlante superiore.

Anche il comparto video, con la riproduzione del sample in FullHD riesce pienamente: se combinato un video ad alta qualità con gli altoparlanti che ci ritroviamo, potrebbe anche sembrare (per assurdo) di essere di fronte ad una piccola sala cinematografica, vista la qualità di fronte alla quale ci troviamo.

Anche il comparto gaming non solleva particolari problematiche visto l’hardware in dotazione a questo interessantissimo Sony Xperia Z3. Asphalt 8 è fluido sia in fase di caricamento che in fase di gioco, così come altri titoli testati a bordo dello smartphone.

Fotocamera

La fotocamera, invece, è una questione abbastanza particolare: gli scatti, realizzati con una 20,7 megapixel sono un po’ emblematici in quanto la qualità delle foto non sempre è come ci si aspetta. Abbiamo foto veramente eccellenti come le macro realizzate con una buona luce, e delle foto realizzate in notturna con dei colori che probabilmente sono anche alterati e non corrispondenti agli originali.

Stesso discorso vale anche per la fotocamera frontale che in condizioni di luce buona ci lascia degli scatti nella media, mentre di sera perde totalmente quei pochi punti che aveva acquistato di giorno. Le riprese video, poi, vengono realizzate sia in FullHD (con una qualità mediocre) che in 4K: questi ultimi, come successo anche con Z2, mettono sotto sforzo decisamente lo smartphone di casa Sony che, dopo pochi minuti di registrazione, si riscalda notevolmente e ci mostra avvisi su schermo dell’elevata temperatura.

 

Software

Da sempre uno dei software e dei produttori che abbiamo maggiormente elogiato in quanto a ottimizzazione è Sony: anche quest’anno la storia è di nuovo la stessa, un dispositivo perfetto grazie soprattutto all’ottimizzazione che il produttore ha saputo apportare.

Una UI davvero leggera e velocissima, un sistema stabile e privo di crash, reattivo e poco dispendioso di memoria: è presente a bordo, ovviamente, l’ultima distribuzione di Android, la 4.4.4. KitKat che, inoltre, consuma molto meno ram che le precedenti versioni.

Autonomia

Ci credete se vi diciamo che la batteria non siamo riusciti a metterla in ginocchio? Paradossalmente è stata lei che ha messo noi K.O. perchè dopo una giornata di utilizzo, a notte inoltrata, ancora avevamo una buona percentuale di batteria a disposizione, il che al giorno d’oggi è davvero difficile da trovare.

Oltre 17 ore di autonomia al momento dello screen, ma con la percentuale residua saremmo riusciti a fare senza dubbio almeno altri 45 minuti di schermo attivo, il che è un risultato davvero positivo. Al momento tra tutti i dispositivi testati, tra i top di gamma del 2014, questo Sony Xperia Z3 è quello che probabilmente ha la durata della batteria maggiore rispetto ad altri (forse compete con OnePlus One, altro campione di batteria).

Conclusioni

Dopo qualche mese da Z2 questo Z3 piomba come un fulmine a ciel sereno, quando nessuno lo avrebbe mai immaginato e soprattutto quando tutti si chiedevano cosa potesse migliorare ancora su uno smartphone che già possedeva il miglior hardware in circolazione. Beh, Sony ha cambiato qualcosina nel design (ed il risultato si vede) ed ha migliorato alcuni aspetti che magari avevano fatto “floppare” il predecessore Xperia Z2. Il risultato è uno smartphone davvero piacevole da utilizzare ed eccellente in ogni condizione, sicuramente tra i più consigliati.

 

Pro

  • Ottimo design
  • Batteria infinita
  • Bel display

Contro

  • Fotocamera "dubbia"
Pochi mesi fa abbiamo vistoinsieme il Sony Xperia Z2, uno smartphone molto interessante proveniente dall'azienda nipponica che ci aveva davvero stupito; a pochi mesi di distanza ecco anche il nuovo Sony Xperia Z3, un passo avanti senza dubbio per la scorsa generazione, ma praticamente nulla di concreto è arrivato a bordo del nuovo top di gamma. Il prezzo è ritornato (ovviamente) alle stelle, ma l'hardware è rimasto pressochè identico. Questo Sony Z3 sicuramente piace, ma probabilmente non sarebbe il caso di effettuare un upgrade dal precedente all'attuale modello. Video Recensione Pregi, difetti, e quant'altro nella video recensione qui sotto. Riuscirà ad…

Score

Hardware - 8.5
Design e materiali - 8.5
Display - 8.5
Multimedia - 9
Fotocamera - 7.5
Software - 8.5
Autonomia - 9.5

8.6

Promosso.

Conclusione : Sony Xperia Z3 non delude e probabilmente è uno dei migliori di quest'anno.

9