Home > Smartphone Android > Xiaomi: record di vendite

Xiaomi: record di vendite

Xiaomi è la società che spesso viene paragonata ad Apple. Nel primo semestre del 2014 ha venduto circa 26,1 milioni di unità, superando di molto le proprie aspettative.

Xiaomi

L’amministratore delegato Lei Jun ha comunicato che il fatturato dell’azienda, per quanto riguarda il primo semestre, è stato pari a 5,3 miliardi di dollari, con una crescita del 149%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Si tratta sicuramente di un’ottima notizia per Xiaomi, che vende i propri dispositivi a prezzi non troppo eccessivi.

Nel primo trimestre di quest’anno, l’azienda cinese ha inviato 11 milioni di smartphone; questo quantitativo è andato crescendo nel secondo trimestre. I piani di Xiaomi erano quelli di inviare 40 milioni di unità nel 2014, ma secondo le ultime statistiche, l’azienda dovrebbe arrivare ad inviare ben 60 milioni di smartphone. Questi sono ottimi dati per un’azienda che non è delle più blasonate. Ma Xiaomi non ha intenzione di fermarsi qui: infatti ha in mente di spedire 100 milioni di unità il prossimo anno.

Xiaomi: record di vendite nel primo semestre del 2014

Il successo dell’azienda è sicuramente dovuto al rilascio del firmware MIUI nel 2010. Negli anni a seguire ha deciso di presentare smartphone top di gamma come il MI2 e il MI3, i quali sono stati proposti a prezzi estremamente convenienti. Per fare un esempio, lo Xiaomi MI3 viene venduto a 330$, un prezzo che ci possiamo sognare per altri dispositivi del segmento.

Il salto di qualità alla fine, è stato fatto dall’azienda cinese, quando è riuscita ad attirare l’attenzione di Hugo Barra, ex top manager di Google, il quale ha deciso di iniziare a lavorare con Xiaomi per aiutarla a crescere anche a livello internazionale. Infatti ha espanso il proprio mercato ben oltre quello cinese, giungendo anche in Malesia, Singapore e soprattutto in europa.

Insomma, ormai dovremo iniziare ad aspettarci molto da Xiaomi.

Via