Home > News su Android, tutte le novità > HTC ONE S la recensione finale

HTC ONE S la recensione finale

Eccoci finalmente all’ultimo step di review per questo nuovissimo HTC One S.
Per quanto riguarda questa recensione conclusiva pensavo di organizzarmi per punti, andando a ricollegarmi ai focus già fatti e arrivando poi alla valutazione conclusiva.

 

Hardware
Partendo dalla parte tecnica, è doveroso dire che One S si propone non come un device mid-level, come si potrebbe pensare guardando l’intera famiglia One – X, S e V – ma come quasi fosse un top gamma. Adesso spiego il “quasi“….
Per quanto riguarda il processore non c’è niente da dire, il nuovo Snapdragon S4 di Qualcomm è veramente fenomenale, nonostante sia “ancora” un Dual-Core non propone mai incertezze, sempre pronto e reattivo in ogni task e nella gestione del multitasking. Ovviamente questo è affiancato da 1GB di RAM, che ormai è lo standard per i high-end device. Il “quasi” è però riferito al display e alla memoria. A mio avviso per essere un vero top gamma, soprattutto seguendo la tendenza del mercato, la diagonale del display sarebbe dovuta essere superiore, come anche la risoluzione. Inoltre ritengo che 16GB di memoria sono un po’ limitatativi, soprattutto se non si possono espandere. Personalmere nel Sensation ho una SD da 16GB e molto spesso mi trovo stretto, soprattutto per la musica che carico.
Ciò non toglie che comunque il display SuperAmoled qHD da 4.3″ sia veramente fantastico, proponendo dei coloro fantastici, legati a dei neri effettivamente neri, ma soprattutto è veramente buona la qualità dello schermo, che permette un’ottima lettura anche alla luce.
Per il resto c’è tutto, Bluetooth 4.0, giroscopio, bussola, accelerometro, sensore di luminosità e prossimità, WiFi, GPS.
Qui a seguire trovate il video dell’hardware tour e il link all’approfondimento sul display.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=2cQhn2G4A10[/youtube]

 

Design e materiali
Nonostante i precedenti modelli di HTC mi fossero molto piaciuti reputando Sensation e Sensation XL i device più belli fino al MWC, con la serie One HTC ha fatto veramente un salto di qualità per quanto riguarda design e materiali. Questo HTC One S non è da meno.
La struttura è unibody in alluminio trattato con un processo chiamato MAO, Micro Arc Oxidation, che conferisce una maggior resistenza al materiale utilizzato e di conseguenza la possibilità di implementare uno chassis decisamente più sottile e compatto. Ciò ha permesso al One S di essere il terminale HTC più sottile di sempre. Ma oltre lo spessore, anche il peso ne risente, che rimane decisamente più contenuto. Soli 119,5g.
La linea è molto curata nelle finiture ed è veramente piacevole il feel al tatto. Molto belli anche i particolari, come il display che va ad abbracciare il terminale nella parte laterale.
Per quanto riguarda i problemi di verniciatura che si leggono in rete, il device che ho in mano non ne è affetto anzi, è decisamente resistente ai graffi.

 

Fotocamera e ImageSENSE
Con la serie One e ovviamente One S, HTC ha implementato la nuova gestione della fotocamera, che sul device è da 8MP con flashLED. Sto parlando di ImageSense.
La nuova fotocamera permette scatti veramente ultra rapidi, con una messa a fuoco altrettanto veloce, oltre alla possibilità di scattare in continuità, o di catturare immagini durante la registrazione o la riproduzione di un video.
Da quelle che ho potuto provare anche nelle vacanze pasquali, sono rimasto veramente soddisfatto delle immagini scattate, decisamente ottime, anche se in certe situazioni di luce si può notare ancora qualche venatura rosa, ormai un classico in HTC.
Per quanto riguarda i video direi buoni, anche se mi sarei aspettato performance migliori dallo stabilizzatore durante la registrazione.
In ogni caso non ho ancora trovato un device che mi soddisfi a pieno nella registrazione in full HD 1080p.
A seguire potete trovare il mio video focus su ImageSense.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=YOrP4fhrYiU[/youtube]

 

Le performance
Come già detto il processore Snapdragon S4 Dual-core di Qualcomm, con architettura Krait e GPU Adreno 225, è ad altissime prestazioni e ciò è dimostrato, oltre che dall’esperienza di utilizzo, da ottimi risultati nei benchmark.

  • Quadrant Standard: 4762
  • Linpack Single Thread: 104.661
  • Linpack Multi Thread: 203.458
  • Neocore: 60Fps
  • Nenamark 2.2: 60.4Fps
  • Antutu: 7047
  • Snartbench 2012: 3057 CPU e 3374 GPU

 

La Sense 4
Per quanto riguarda io software, anche in questo frangente HTC ha fatto ottimi cambiamenti.
La nuova UI è più leggera, pulita e accattivante. Fortemente personalizzata, ma sicuramente più vicina ad Ice Cream Sandwich Stock rispetto alla Sense 3.6 di HTC Sensation.
Buon lavoro nel Browser che, fatta eccezione per qualche frangente con il Flash Player, è veloce e fluido sia in fase di scrolling che zooming.
Buono il reparto multimediale: le app made in HTC non fanno sentire la mancanza di quelle di ICS pulito, aggiungendo anzi alcune feature decisamente interessanti. Prima fra tutte è l’integrazione di DropBox nella galleria.
Per quanto riguarda l’audio, i driver Beats fanno veramente bene il loro dovere: anche con cuffie standard il suo è veramente da urlo.
Per quanto riguarda i refresh del launcher che molti lamentano su One X, su One S l’ho riscontrato solo una volta uscendo dal browser. Un caso singolo che non si è più ripetuto.
La parte che mi è piaciuta di più della nuova Sense? Sicuramente l’interfaccia per la gestione del multitasking. Veramente migliorata rispetto a quella stock.
A seguire trovate il mio video di approfondimento sulla nuova Sense 4.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=EHrKw8FKjvM[/youtube]

 

Autonomia
La batteria da 1650mAh è decisamente adeguata al tipo di terminale, soprattutto in termini di display che solitamente è l’elemento che di più consuma. Gran parte dell’ottima autonomia è però da ricercare nel Processore, che con un’architettura da 28nm permette un minor consumo energetico.
Personalmente non ho mai avuto problemi ad arrivare a fine giornata. Se poi l’uso non è intenso, si può arrivare anche al giorno dopo senza problemi.
Peccato però che la batteria sia integrata e quindi non sostituibile. Scelte obbligatorie per poter mantenere la scocca il più compatta e solida possibile.

 

Conclusioni
Andando a tirare le somme devo dire che questo device mi è veramente piaciuto. Il design è molto curato e accattivante, il tutto abbinato a delle performance invidiabili.
Nella settimana di utilizzo intenso che ne ho fatto, devo dire che non mi ha mai dati incertezze, mostrandosi sempre pronto e preciso in ogni funzione. Soprattutto ho notato un netto miglioramento rispetto ai precedenti terminali HTC per quanto riguarda il reparto telefonico: la ricezione è decisamente superiore rispetto a terminali come Sensation, ma soprattutto la qualità dell’audio in chiamata. Ora è molto pulito e chiaro.
Un device che acquisterei al momento ad occhi chiusi, se non fosse per il display. Non che sia brutto, ma dovendo fare un acquisto voglio che questo sia HD con diagonale di almeno 4.5″.
Andando magari a elencare qualche Pro e Contro.

Pro:

  • Design e materiali molto curati
  • Processore Snapdragon S4 ad elevatissime performance
  • Fotocamera rapida e precisa
  • Beats audio
  • Autonomia della batteria

Conto:

  • Memoria da 16GB non espandibile
  • Display non HD
  • Batteria non sostituibile