Home > News su Android, tutte le novità > Google Pay verrà presto rimpiazzata con la controparte sviluppata in Flutter

Google Pay verrà presto rimpiazzata con la controparte sviluppata in Flutter

Google Pay Dark Mode

L’app Google Pay dell’India è stata recentemente rinnovata basandone il codice su Flutter, il framework per app multipiattaforma di Google. Guardando alcuni screenshot pubblicati da Mishaal Rahman di XDA su Twitter, sembra che Google ritirerà presto l’attuale app che il resto del mondo utilizza a favore dell’app Google Pay India ora basata su Flutter.

Per coloro che non hanno familiarità con l’intera situazione, la stessa app viene utilizzata a livello globale ad eccezione dell’India, dov’è presente una versione particolare: lanciata nel 2017 come Tez, da allora ha subito alcune modifiche e ora è semplicemente chiamata Google Pay.

Gli screenshot che vedete qui sopra mostrano che Google reindirizzerà gli attuali utenti indicandogli di scaricare “il nuovo Google Pay”, che è collegato alla scheda del Play Store della versione indiana. Ha senso che Google lo faccia, poiché ha appena investito in una riscrittura Flutter per l’app.

Per quanto riguarda l’esperienza d’uso, il passaggio dall’attuale versione a quella basata sul framework Flutter non dovrebbe sortire alcun effetto. Di contro, servirà principalmente agli sviluppatori di Google per apportare modifiche simultanee alla versione globale e a quella indiana dell’app.

Purtroppo per ora non abbiamo alcuna informazione su quando il passaggio da una versione all’altra potrebbe avvenire, con Google che non ha nemmeno confermato ufficialmente l’arrivo della versione basata su Flutter nel mercato globale.

Ad ogni modo, prima di lasciarvi vi vogliamo ricordare che l’app di pagamenti di casa Google è disponibile da qualche settimana anche per i clienti Flowe e che, da poco, ha subito un rinnovamento dell’interfaccia grafica (cosa che non a tutti è piaciuta).

VIA