Home > Giochi Android > Samsung chiude i battenti a Game Tuner

Samsung chiude i battenti a Game Tuner

Samsung Game Tuner

Oltre a pubblicizzare alcuni propri smartphone come “studiati per il gaming”, molti produttori sono soliti integrare all’interno della ROM un’applicazione di sistema che permette di aumentare le performance durante le sessioni di gioco. Samsung dalla sua ha un software chiamato Game Tuner che però, dopo diversi mesi passati nel dimenticatoio, ha i giorni contati.

Il funzionamento di Game Tuner o comunque dei software pensati per migliore le performance durante il gaming ha un comune fattore: cancellare dalla RAM qualsiasi processo non relativo al gioco e aumentare la frequenza di clock di CPU e GPU per offrire prestazioni migliori.

Per quanto riguarda l’app Game Tuner di Samsung, è stata aggiornata l’ultima volta a dicembre 2018 dopo aver perso varie funzioni utili come il contatore dei FPS. Sebbene l’app sia ancora elencata sia sul Google Play Store che sul Galaxy Store, Samsung ha già avviato il “processo di pensionamento” avvisando i membri della Community Samsung e bloccando i download dal 30 aprile.

Gli utenti esistenti possono continuare a utilizzarlo, ma devono essere su Android Oreo. A coloro che usano One UI 2.0 / 2.1 è consigliato optare per Game Plugin, che apparentemente è il successore spirituale di Game Tuner.

Insomma, non si tratta di una vera e propria sospensione ma di una sostituzione con un differente software.

Ad ogni modo, prima di lasciarvi vi vogliamo ricordare che Samsung ha confermato il lancio di un nuovo Galaxy Note e un nuovo Galaxy Fold entro il 2020, preparandosi poi anche al lancio di una nuova serie di Galaxy S top di gamma e di un nuovo Galaxy Z Flip flessibile nei primi mesi del 2021.

VIA