Home > News su Android, tutte le novità > Sony potrebbe essere fra i primi a usare il Qualcomm Snapdragon 865 con supporto al 5G

Sony potrebbe essere fra i primi a usare il Qualcomm Snapdragon 865 con supporto al 5G

Sony smartphone Snapdragon 865

Sony lancia i propri smartphone top di gamma con i migliori SoC sviluppati da Qualcomm sin dal 2010 e, mentre nel 2020 entreremo in un nuovo decennio, sembra che il gigante giapponese non abbia intenzione di modificare questa strategia con il probabile utilizzo del Qualcomm Snapdragon 865.

Come notato dai colleghi di AndroPlus, Sony sembra essere nelle prime fasi di test del suo primo smartphone di punta previsto per il 2020. Al momento non si sa molto sul dispositivo, ma i file sul server di distribuzione del firmware di Sony suggeriscono che sarà alimentato dal SoC “SM8250” di Qualcomm che dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno come Snapdragon 865.

Qualcomm sta sviluppando due versioni dello Snapdragon 865 secondo le ultime indiscrezioni. Il primo dovrebbe supportare le reti 4G LTE mentre il secondo integrerà un modem 5G. Ciò consentirà al chipmaker di soddisfare tutte le richieste di dispositivi premium offrendo anche maggiore scelta.

Non è chiaro in questa fase quale versione Sony utilizzerà all’interno del suo top di gamma – potrebbe anche offrire versioni 4G e 5G fianco a fianco – ma il chip con supporto alle reti per il 5G sembra l’opzione più probabile. Sony non ha fatto mistero del fatto che spera che il 5G rivitalizzi il suo business degli smartphone, quindi ha senso andare all-in con il SoC che supporti tale connettività. Inoltre, considerando che nel 2020 vi saranno le Olimpiadi di Tokyo, Sony vuole essere in prima linea in ambito tecnologico in patria.

Il nuovo modello dovrebbe essere annunciato alla fine di febbraio al MWC 2020. Tuttavia, come la maggior parte degli altri dispositivi Sony, è improbabile che le spedizioni inizieranno subito dopo. Invece, il lancio potrebbe avvenire giusto in tempo per l’inizio delle Olimpiadi.

VIA