Home > News su Android, tutte le novità > L’app Post-It arriva su Android… 5 anni dopo essere arrivata su iOS

L’app Post-It arriva su Android… 5 anni dopo essere arrivata su iOS

Post-It applicazione Android

Sicuramente conoscete tutti i Post-It, quei piccoli fogliettiadesivi che permettono di ricordarsi le cose semplicemente appiccicandoli in ogni spazio libero del frigo, del monitor, ecc. Ebbene, spingendosi nell’era digitale, è stata appena rilasciata l’app Android ufficiale.

La nuova app Post-it consente di importare digitalmente i contenuti scritti sui Post-it del mondo reale, integrarli con altri dispositivi, organizzarli in gruppi e condividerli con altri in più formati.

Niente di tutto questo è davvero nuovo, poiché non solo esistono altre app che offrono questi servizi ma anche perché l’app iOS dell’azienda è in circolazione da mezzo decennio.

C’è da dire che l’usabilità è abbastanza semplice, con un’interfaccia che sembra quasi indistinguibile dall’app iOS. Il contenuto è organizzato per “bacheche” e può essere importato tramite la fotocamera che riconosce i Post-it e ne duplica i contenuti in digitale.

Manca il riconoscimento del testo, quindi non è possibile cercare elementi o parole su schede specifiche ma bisognerà farlo “manualmente”.

Le bacheche sono organizzate in gruppi a cui è possibile assegnare un nome e il loro contenuto viene spostato su una griglia o in formato libero. Gli elementi possono essere aggiunti, uniti o rimossi come meglio si crede e li si può condividere anche con altri. I formati per la condivisione / esportazione includono un formato “bacheca” proprietario Post-it per la condivisione diretta, PDF, PowerPoint, Excel e cartella immagine compressa.

Nel caso voleste scaricare l’app per la prima volta, vi basterà cliccare sull’appbox sottostante che vi riporterà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

Post-it®
Post-it®
Developer: 3M Company
Price: Free

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che TWRP ha appena aggiunto il supporto per Moto G7 Plus, Ulefone Armor 6 e diversi altri e che LineageOS 16 non fornisce più il supporto per il Nexus 4 ma si arricchisce del supporto di 4 nuovi smartphone.

VIA