Home > News su Android, tutte le novità > MediaTek G90 è più potente dello Snapdragon 730 nei primi benchmark

MediaTek G90 è più potente dello Snapdragon 730 nei primi benchmark

Mediatek G90

Mediatek è tornata alla carica nelle scorse ore annunciando i nuovi SoC dedicati al gaming MediaTek G90 e MediaTek G90T. Essi sono pensati soprattutto per la fascia media, tanto che alcuni test benchmark hanno dimostrato che la versione G90 ha ottenuto un punteggio migliore dello Snapdragon 730 di Qualcomm sia su AnTuTu che su Geekbench.

Le nuove piattaforme utilizzano una combinazione octa-core di due core Arm Cortex-A76 e sei Cortex-A55 insieme alla GPU Mali-G76. Sia il G90 che il G90T sono basati sul processo FinFET a 12 nm di TSMC e possono essere sincronizzati fino a 2,05 GHz. Inoltre, i nuovi SoC supportano fino a 10 GB di RAM LPDDR4X.

Un importante punto di forza dei nuovi chipset è la tecnologia di gioco HyperEngine che offre supporto per una serie di funzioni che dovrebbero migliorare l’esperienza complessiva. Il principale tra questi è un motore di rete che può combinare automaticamente la connettività WiFi e LTE per aumentare la potenza del segnale (in previsione del game streaming di Google Stadia ad esempio).

Per quanto riguarda i benchmark, il risultato di AnTuTu sembra abbastanza promettente, in quanto il punteggio complessivo è di 222.282, un punteggio che combina CPU, GPU, UX e prestazioni di memoria. Rispetto ad alcuni dei suoi rivali, si scopre che il chipset è più potente dello Snapdragon 730 trovato nello Xiaomi Mi 9T e nel Samsung Galaxy A80, ad esempio.

Allo stesso modo, alcuni risultati di benchmark su Geekbench mostrano un punteggio di circa 7.000 punti nelle prestazioni multi-core. E sebbene sia ancora migliore dello Snapdragon 730, gli elenchi di Geekbench risalgono al 15 aprile, quindi il chipset potrebbe essere stato ulteriormente ottimizzato da allora.

VIA