Home > News su Android, tutte le novità > Google Camera si aggiorna alla versione 6.2 introducendo la dark mode

Google Camera si aggiorna alla versione 6.2 introducendo la dark mode

Google Camera

Gli sviluppatori di Google hanno appena rilasciato un aggiornamento per la Google Camera, portandola alla versione 6.2. Fra le novità che spiccano maggiormente nel changelog dell’aggiornamento troviamo l’introduzione della dark mode nelle impostazioni e l’aggiunta di transizioni animate nel passaggio fra una modalità e l’altra.

L’interfaccia dell’app Google Camera è sempre stata incentrata sul nero, ma quando si passa alle impostazioni, si è sempre stati colpiti da uno schermo bianco che stona con il resto. Nella versione 6.2, però, l’aspetto delle impostazioni segue le impostazioni del dispositivo. Ciò significa che se lo smartphone è impostato con un tema scuro, anche le impostazioni dell’app avranno il tema scuro. Inoltre, con il risparmio energetico attivo su Android 9 Pie e sulla beta di Android Q, viene abilitato di default il tema scuro.

Per quanto riguarda la seconda novità, il passaggio tra fotocamera, video, ritratto e panorama nella versione 6.1 dell’applicazione Google Camera mostrava una schermata di transizione nera con l’icona della modalità nel mezzo. Con la versione 6.2, invece, lo schermo non lampeggia più in nero e si verifica una transizione graduale con un effetto di zoom in / out. Se si passa da una modalità all’altra, il risultato è più fluido di prima e lo si percepisce come più veloce.

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento, vi basterà cliccare sull’appbox sottostante che vi riporterà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

Google Fotocamera
Google Fotocamera
Developer: Google LLC
Price: Free

In alternativa, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download del file APK da installare manualmente. In questo caso, vi ricordiamo di abilitare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute, ovvero tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store.

VIA