Home > News su Android, tutte le novità > Google Allo chiude i battenti dopo appena 2 anni

Google Allo chiude i battenti dopo appena 2 anni

Google Allo

Annunciato nel 2016 come un sistema di messaggistica istantanea rivoluzionario e maggiormente ispirato a WhatsApp, Google Allo sta chiudendo ufficialmente i battenti oggi 12 marzo. 

Google ha deciso di interrompere il supporto concesso ad Allo per concentrarsi maggiormente sullo sviluppo dell’applicazione “Messaggi” inerente allo standard RCS.

Vogliamo che ogni singolo dispositivo Android abbia una grande esperienza di messaggistica predefinita. Abbiamo lavorato a stretto contatto con il settore della telefonia mobile per aggiornare gli SMS in modo che le persone in tutto il mondo possano più facilmente godersi le chat di gruppo, condividere foto ad alta risoluzione e ricevere conferme di lettura su qualsiasi dispositivo Android. Grazie a partnership con oltre 40 operatori e produttori di dispositivi, oltre 175 milioni di voi utilizzano ora Messaggi, la nostra app di messaggistica per telefoni Android, ogni mese.

Se siete particolarmente legati a una delle conversazioni che avete nell’app, ora è il momento di scaricarla per conservarla in sicurezza. Per farlo, aprite Google Allo e, nel menu laterale dell’app, toccate Impostazioni, quindi Chat. Qui, vi verrà presentata l’opzione per esportare il testo dalle chat come file .csv e gli allegati multimediali come file .zip.

È bene notare però che Google Duo al momento non va da nessuna parte. Il colosso di Mountain View sta continuando a supportarlo in quanto non ha nessuna alternativa.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che Google non ha mai avuto fortuna con i servizi di messaggistica istantanea. Dopo aver lanciato G Talk ed aver tentato di acquisire WhatsApp, ha lanciato l’app di Hangouts (in dirittura d’arrivo) e successivamente Allo e Duo. Adesso il nuovo focus è sullo standard RCS.

VIA  FONTE