Home > News su Android, tutte le novità > Ecco perché il Galaxy Fold si piega verso l’interno e non verso l’esterno

Ecco perché il Galaxy Fold si piega verso l’interno e non verso l’esterno

Samsung Galaxy Fold

Il mondo degli smartphone flessibili è appena incominciato ma ci troviamo di fronte già a due scuole di pensiero: Samsung ha presentato il Galaxy Fold in grado di piegarsi verso l’interno (e quindi necessitando di un secondo display) mentre Huawei ha presentato il Mate X con display in grado di piegarsi verso l’esterno.

Stando alle dichiarazioni di Kate Beaumont, director of product, services and commercial strategy, Samsung U.K, Samsung ha provato diverse opzioni, ma alla fine ha deciso che avere uno schermo da 7,3 pollici più grande all’interno è il modo migliore per proteggere il display. Dice che “se si ha una piega all’esterno la ricerca e lo sviluppo del progetto non richiede tanto tempo e soluzioni innovative quanto con una piega verso l’interno“.

La dirigente di Samsung ha poi parlato anche della commercializzazione del Galaxy Fold, la quale non avverrà nei classici negozi di elettronica ma in una maniera molto più Premium:

Questo è un dispositivo super premium, e vogliamo assicurarci che abbia un servizio e un’esperienza di tipo concierge, quindi non sarà esposto in tutti i negozi. Non lo vedrete sugli scaffali, vogliamo essere sicuri che sia un’esperienza molto personale. Ci sarà anche un servizio di post assistenza abbastanza intenso.

Ricordiamo che il Galaxy Fold, oltre al display flessibile e alla presenza di ben 6 fotocamere, non ha alcuna differenza hardware con i Samsung Galaxy S10. In pratica, può essere considerato come un Galaxy S10+ in versione top (12 GB di RAM e 1 TB di memoria interna) con display flessibile e 6 fotocamere totali.

La disponibilità del Galaxy Fold è data per il mese di aprile 2019 ad un prezzo di partenza di 1.980 dollari.

VIA