Home > News su Android, tutte le novità > Google Home diventa un vero e proprio interprete

Google Home diventa un vero e proprio interprete

Google Home Mini Aqua

Gli smart speaker della serie Google Home hanno appena ricevuto una nuova funzione molto interessante che permette di tradurre, in tempo reale e continuativamente come se si trattasse di una vera conversazione, tutto ciò che diciamo.

Per il momento, specifica Google, la modalità interprete è supportata in inglese, francese, tedesco, italiano, giapponese o spagnolo. La si può attivare semplicemente chiedendo all’Assistente Google, in maniera naturale:

  • Devi essere il mio interprete francese.
  • Aiutami a parlare cinese.
  • Traduci dal polacco all’olandese.
  • Interprete inglese.
  • Attiva la modalità interprete.

Una volta attivata la modalità interprete, tutto ciò che diremo verrà tradotto nella lingua selezionata. Il tutto ovviamente si basa sulle potenzialità di Google Traduttore, il che indica che non è una novità in senso assoluto, in quanto sugli smartphone Android e iOS è già presente.

C’è da dire che non si tratta della modalità di traduzione mostrata al CES 2019 in cui, alternativamente, gli speaker Google Home (o gli smart display) traducono una lingua o l’altra. Tuttavia, è sempre una funzione molto interessante.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che noi in Italia siamo ancora in attesa dell’arrivo del Google Home Hub, ovvero il primo smart display “made in Google”. 

A differenza di Amazon Echo Show o di Facebook Portal (smart display che non hanno fatto il loro debutto da noi), non c’è una fotocamera, il che significa che non lo si può usare per le videochiamate. Allo stesso modo però è un modo per venire incontro agli utenti che hanno timore di porre un dispositivo in camera da letto o in bagno in grado potenzialmente di spiarli.

VIA