Home > News su Android, tutte le novità > Google Arts & Culture si aggiorna col supporto alla fotocamera

Google Arts & Culture si aggiorna col supporto alla fotocamera

Google Arts & Culture

Gli sviluppatori di Google hanno provveduto a rilasciare un nuovo aggiornamento per la versione Android di Google Arts & Culture, aggiungendo il supporto per le funzioni sperimentali legate alla fotocamera.

In particolare, con la nuova versione di Google Arts & Culture è possibile accedere alle funzioni Art Selfie, Color Palette, Art Projector e Pocket Gallery.

Art Selfie è probabilmente l’esperimento più popolare, visto che permette di esaminare i selfie per trovare opere d’arte che ci assomigliano. Color Palette campiona i colori in una foto per trovare l’arte con un’atmosfera corrispondente. Art Projector consente di vedere le opere d’arte direttamente sui muri di casa usando la realtà aumentata. Infine, Pocket Gallery è una mostra di realtà aumentata delle opere di Vermeer.

Per chi non lo sapesse:

Con Google Arts & Culture puoi visitare le esposizioni più importanti, ingrandire le opere d’arte per vederne ogni più piccolo dettaglio e scoprire migliaia di storie, foto, video e manoscritti. Puoi anche curare la tua galleria: cerca le tue opere preferite, crea le tue collezioni personali e condividile con gli amici. Puoi viaggiare in tutto il mondo grazie ai tour di luoghi caratteristici, edifici famosi e meraviglie della natura, sullo schermo e nella realtà virtuale. Impara qualcosa di nuovo ogni giorno.

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento, vi basterà cliccare sull’appbox sottostante che vi riporterà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

Google Arts & Culture
Google Arts & Culture
Developer: Google LLC
Price: Free

In alternativa, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download del file APK da installare manualmente. In questo caso, vi ricordiamo di abilitare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute, ovvero tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store.

VIA