Home > News su Android, tutte le novità > Quando gli smartphone Samsung riceveranno l’aggiornamento ad Android 9 Pie | Roadmap

Quando gli smartphone Samsung riceveranno l’aggiornamento ad Android 9 Pie | Roadmap

Samsung Galaxy Note 9

I responsabili di Samsung hanno appena aggiornato la loro roadmap per il rilascio dell’aggiornamento al sistema operativo Android 9 Pie e, di conseguenza, della ROM One UI, per la maggior parte dei loro smartphone. L’aggiornamento della roadmap ha previsto un ritardo complessivo di qualche settimana rispetto a quanto inizialmente previsto.

In particolare, il nuovo piano di aggiornamenti stilato da Samsung prevede:

  • Galaxy S9, S9+, Note9 (Gennaio 2019)
  • Galaxy Note8 (Febbraio 2019)
  • Galaxy S8 and S8+ (Marzo 2019)
  • Galaxy A6, A6+, A8 2018, A8+ 2018, A8 Star, A7 2018, A9 2018, J2 2018, J2 Core, J4, J6+, On7, Tab S4 10.5 (Aprile 2019)
  • Galaxy J4+, J6 (Maggio 2019)
  • Galaxy J7 2017, J7 Duo, J7 Neo (Luglio 2019)
  • Galaxy Tab S3 9.7 (Agosto 2019)
  • Galaxy Tab A 2017, Tab A 10.5 (Ottobre 2019)

Come potete vedere, la fase di aggiornamento ad Android 9 Pie degli smartphone e dei tablet Samsung si estenderà per quasi tutto il 2019, iniziando da gennaio col Galaxy S9 (aggiornamento tra l’altro già avviato in alcuni mercati).

Troviamo sempre più strano che, nonostante la presenza del Project Treble in diversi smartphone di Samsung, l’aggiornamento necessiti di oltre un anno da quando Google lo ha annunciato.

Per chi non lo sapesse, il Project Treble consiste nella separazione in compartimenti ben definiti delle varie parti che compongono il firmware per uno smartphone: i driver, il sistema operativo (AOSP) e la ROM personalizzata dai produttori.

Ciò significa che il fornitore del SoC si occupa dei driver, Google si occupa di Android e i produttori devono solo aggiornare la loro ROM.

Il Project Treble è parte integrante di Android 8.0 Oreo solo se quest’ultimo viene pre-installato su di un nuovo smartphone. In caso di aggiornamento da Nougat, l’utilizzo del Project Treble è solo facoltativo.

VIA  FONTE