Home > News su Android, tutte le novità > Recensione Nokia 5.1: più bassi che alti

Recensione Nokia 5.1: più bassi che alti

Nokia 5.1

A distanza di una decina di giorni da quando lo abbiamo ricevuto e dopo averlo provato in maniera completa, siamo pronti a fornirvi i nostri pareri sul Nokia 5.1.

Il Nokia 5.1 è uno smartphone che si rivolge a chi non ha grandi pretese in termini di performance ma comunque non vuole rinunciare ad avere sempre una versione di Android piuttosto aggiornata. Esso infatti appartiene al programma Android One.

Unboxing

Gli smartphone di questi giorni si assomigliano tutti quando si tratta del contenuto della confezione di vendita e Nokia 5.1 va inserirsi esattamente nel mezzo di questo trend.

La dotazione dello smartphone si riduce a un caricabatterie standard, un cavo dati micro USB e a un paio di cuffie di qualità molto bassa.

Qualità costruttiva sotto la sufficienza

Uno dei punti in cui il Nokia 5.1 fa sentire maggiormente la sua appartenenza alla fascia bassa è nella qualità dei materiali e della costruzione in generale.

Realizzato totalmente in policarbonato (tranne sul fronte dov’è presente il vetro a protezione del display), da un brand come Nokia ci si aspetta decisamente di più.

La cosa che ci ha sorpreso maggiormente in negativo sono i tasti di accensione/spegnimento e quelli del bilanciere del volume che sembrano sempre essere lì lì per staccarsi. In questo caso ci piace pensare che si tratti di un difetto della nostra unità in prova.

L’ergonomia bilancia la brutta qualità costruttiva

Grazie a una scocca posteriore dotata di angoli curvi e all’aspetto di forma 18:9, il Nokia 5.1 ha una fantastica ergonomia.

Anche il posizionamento del sensore di impronte digitali, proprio al di sotto del comparto fotografico posteriore, è perfetto per poter essere “trovato” al primo colpo. L’indice infatti va a ricadere su di esso in maniera molto naturale. Peraltro, il sensore è stato sempre molto preciso e rapido nel riconoscere l’impronta, cosa che non è possibile dire di altri smartphone in questa fascia di prezzo.

Chiaramente stiamo parlando comunque di uno smartphone con display da 5,5 pollici, il che basterebbe a fornire un’indicazione sulla quasi impossibilità di un utilizzo con una sola mano. Arrivare nella parte alta del display, soprattutto per chi non ha mani tanto grandi, è un “salto mortale” dietro l’altr.

Display risoluto ma colori slavati

Iniziando a parlare dell’estetica dello schermo, la presenza di angoli arrotondati dà una sensazione continua con i bordi arrotondati della scocca, qualcosa che ci è piaciuto.

Peccato per la presenza di cornici abbastanza pronunciate sia superiormente che inferiormente, nonostante l’aspetto di forma 18:9 contribuisca a dare allo smartphone un aspetto slanciato.

Guardando puramente alle specifiche sulla carta, il Nokia 5.1 ha un display pari alla maggior parte della concorrenza. Tuttavia, esattamente come è valido per i risultati benchmark, il numero di pixel non è tutto.

Seppur nell’utilizzo quotidiano con le varie applicazioni non si noti nulla di strano, non appena si dà uno sguardo alla galleria fotografica oppure a un video su YouTube, si nota subito la presenza di un range cromatico molto basso che dà la sensazione di essere “slavato”. A ciò contribuisce anche un contrasto non particolarmente elevato e un punto di bianco che tende all’azzurrino.

Il livello non si alza nemmeno quando si parla degli angoli di visione: pur avendo un display realizzato con tecnologia IPS, anche un cambio minimo dell’angolazione va a far perdere ancora di più la vivacità dei colori.

Non ci aspettavamo chissà che da uno smartphone in questa fascia di prezzo ma a nostro avviso la concorrenza sa fare di meglio. Non è un caso che il display sia la parte del Nokia 5.1 che ci è piaciuta di meno.

Hardware appena discreto

Partiamo subito col dire che la scheda tecnica non è proprio il forte di questo smartphone. Oltre a non avere un SoC di ottima qualità, troviamo che Nokia abbia posto l’attenzione soprattutto in questo ambito per cercare di abbassare il più possibile il costo di produzione:

  • Dimensioni di 151.1 x 70.73 x 8.27 mm
  • Display da 5.5 pollici con risoluzione Full HD+ (2160 x 1080 pixel)
  • SoC MediaTek Helio P18 con CPU octa-core e GPU ARM Mali-T720 MP3
  • 3 GB di RAM
  • 32 GB di memoria espandibile tramite microSD
  • Lettore d’impronte posteriore
  • Fotocamera posteriore da 16 megapixel
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel
  • Connettività DUAL SIM (nano SIM + nano SIM + micro SD), 4G, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 4.2, NFC, Radio FM, GPS, Jack audio
  • Batteria da 2.970 mAh
  • Sistema operativo Android 8.1 Oreo (Android One)

Oltre che dalla scheda tecnica, questa constatazione la potete notare benissimo dai seguenti risultati benchmark:

Il software è il vero punto di forza di Nokia 5.1

Basato su Android One, il Nokia 5.1 riesce a mettere una pezza alla grande al suo hardware non particolarmente potente.

Dotato di un sistema operativo basato su Oreo che però a breve verrà aggiornato ad Android 9 Pie, nessun tipo di bloatware e solo pochissime personalizzazioni di Nokia (fra cui l’applicazione per la Radio FM), l’esperienza di utilizzo è assolutamente fantastica.

Come per ogni altro smartphone Android One, si tratta dell’esperienza utente più vicina che si possa avere a quella degli smartphone Google Pixel. Non a caso in molti considerano il programma Android One il degno successore del programma Nexus.

Dalla prima accensione si nota subito che tutto è incentrato sull’ecosistema Google: dalle Google Apps preinstallate (anche se non tante quante temevamo) alla pagina del Google Feed all’estrema sinistra della homepage, passando per Google Assistant e Google Lens, il Nokia 5.1 è una sorta di vassoio d’argento per far utilizzare quanti più servizi Google.

Audio sorprendentemente buono

Non sappiamo se sia per la particolare configurazione interna o semplicemente per l’utilizzo di un ottimo speaker ma l’audio del Nokia 5.1, durante la riproduzione di musica e video, è buono.

Il volume elevato dello speaker permette di ascoltare con abbastanza chiarezza un video anche nel caso in cui vi sia molto rumore di sottofondo. Il tutto con una qualità elevata che, seppur non in stereo (la capsula auricolare rimane inattiva in questi casi), ci ha soddisfatto parecchio.

Ciononostante, l’utilizzo di un paio di cuffie, grazie anche alla presenza del jack audio da 3,5 mm (ancora una dotazione standard al di fuori della fascia alta), è altamente consigliato per trarre il massimo dai video o dalla musica che ascoltate.

A proposito della capsula auricolare, l’abbiamo trovata senza infamia e senza lode. La qualità è paragonabile a quanto si trova negli altri smartphone di questa fascia che abbiamo provato.

Qualità fotografica

Come per il resto dell’hardware di Nokia 5.1, si parte dal presupposto che uno smartphone in questa fascia di prezzo non può certo competere con i top di gamma, soprattutto in ambito fotografico in cui la differenza di prezzo gioca un ruolo fondamentale.

Detto ciò, la qualità fotografica dello smartphone è più che accettabile a patto di mantenersi in condizioni di luce buone. In altre parole, la qualità è buona se ci si trova all’aperto in una giornata di sole ma, col calare dell’illuminazione diminuisce drasticamente anche la qualità fotografica. Il flash poi non aiuta molto ad illuminare le scene buie.

La stessa identica cosa la si può dire anche sul fronte video: l’intero comparto fotografico che si comporta in maniera ottimale, riuscendo a mantenere perfettamente la messa a fuoco e restituendo colori abbastanza fedeli, fintanto che l’illuminazione è ottima.

È bene notare poi che la visione delle foto e dei video catturati da Nokia 5.1 ha una discreta qualità se rivisti sullo stesso smartphone mentre su una TV o un monitor si vedono diverse imperfezioni.

Autonomia

L’autonomia è un altro punto che non ci ha convinti molto di questo smartphone, soprattutto se si dà uno sguardo alla scheda tecnica.

a Euro 170.08 su Amazon.it

La batteria da 2.970 mAh non è molto capiente se paragonata a quella di alcuni smartphone concorrenti nella stessa fascia di prezzo. Tuttavia, ci aspettavamo che la grande efficienza energetica del SoC Mediatek facesse da bilanciamento nel senso opposto. E invece non è così.

Attraverso un utilizzo leggero e privo di gaming, a sera si arriva abbastanza facilmente. Discorso diverso invece se si chiede molto allo smartphone e si incomincia a usarlo in maniera intensa. In tal caso, con una giornata iniziata alle 8.00, abbiamo fatto fatica ad arrivare alle 17.30.

Come detto in precedenza, ci aspettavamo qualcosina in più dal mix delle componenti hardware messe insieme da HMD Global e dal software di Android One.

Conclusioni

Considerati tutti i pro ed i contro che sono venuti fuori dai nostri test di utilizzo e pur apprezzando molto il software di Android One che rimarrà aggiornato almeno per altri due anni, non ci sentiamo di consigliarvi il Nokia 5.1 al prezzo appena al di sotto dei 200 euro, soprattutto quando nella stessa fascia ormai si trovano smartphone come ad esempio Honor 7X.

a Euro 170.08 su Amazon.it

Pro

  • Qualità sonora
  • Ergonomia
  • Software stock e aggiornato

Contro

  • Qualità del display
  • Hardware poco performante
  • Autonomia