Home > News su Android, tutte le novità > Solid Explorer si aggiorna alla versione 2.57 con novità legate al Material Design

Solid Explorer si aggiorna alla versione 2.57 con novità legate al Material Design

Solid Explorer

Nonostante il file explorer presente di default su Android sia andato migliorando nel tempo, non è un segreto che sul Play Store esistono moltissime alternative che mettono a disposizione più funzionalità. Una di esse è Solid Explorer che, nelle scorse ore, ha ricevuto l’aggiornamento alla versione 2.57.

Fra le principali migliorie arrivate troviamo:

  • Nuovo tema White e Onyx ispirato al Material Design
  • Icona adattiva nei launcher che le supportano
  • Stile unificato delle icone
  • Tema bianco disponibile su Lollipop
  • Bug Fix

Ricordiamo che le caratteristiche principali di Solid Explorer sono:

  • Due pannelli indipendenti per la navigazione tra i file
  • Tantissime opzioni di personalizzazione: set di icone, colori, temi
  • Possibilità di trascinare i file tra i pannelli
  • Servizi FTP, SFTP, WebDav, SMB/CIFS
  • Possibilità di leggere ed estrarre archivi: ZIP, 7ZIP, RAR e TAR, anche criptati
  • Possibilità di creare archivi ZIP e 7ZIP protetti da password
  • Servizi Cloud: Dropbox, Box, OneDrive, Google Drive, SugarSync, Copy, Mediafire, Owncloud, Yandex, Mega
  • L’accesso Root rende Solid Explorer un root explorer completamente funzionante
  • Aumenta le funzionalità grazie ai plugin separati disponibili su Google Play
  • Ricerca indicizzata, trova i tuoi file in un paio di secondi
  • Informazioni dettagliate sui file e statistiche di utilizzo della memoria
  • Strumenti utili: nascondi le cartelle indesiderate, FTP Server (plugin), segnalibri, supporto a Chromecast, gestore di file multimediali

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento, vi basterà cliccare sull’appbox sottostante che vi riporterà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

Solid Explorer File Manager
Solid Explorer File Manager
Developer: NeatBytes
Price: Free+

In alternativa, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download del file APK da installare manualmente. In questo caso, vi ricordiamo di abilitare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute, ovvero tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store.

VIA